Home / GIURIA POP 2019

GIURIA POP 2019

Ciao. Che bello risentirci!
Siamo felici di comunicare che sono 70 gli  “allievi” per il percorso di GiuriaPOP 2019 del Lucania Film Festival. Qui di seguito, una serie di note e di indicazioni per formalizzare la partecipazione e per seguire al meglio il percorso.In primis, serve iscriversi subito al gruppo riservato su FB (clicca qui), dove potere avere info in tempo reale e, nel caso di impossibilità, poter seguire via streaming gli incontri. Serve, inoltre, versare la quota di 9 euro (una tantum) per la tessera associativa GiuriaCard. Si può comodamente versarla on line (clicca qui).Gli incontri si terranno sempre di venerdì nella fascia oraria 19/21:30 presso il CineParco di Tilt a Marconia di Pisticci, con cadenza mensile (o quasi).La partecipazione è obbligatoria ed è possibile fare una sola assenza. 
Per chi è di fuori regione (Basilicata), gli incontri potranno essere seguiti via streaming sul gruppo FB della Giuria Pop, previa registrazione della presenza.
Saranno assegnati anche piccoli compiti a casa: recensire opere filmiche (corti e lunghi di fiction, doc e di animazione) da pubblicare sulle piattaforme on line del Lucania Film Festival. 🙂
Gli incontri sono tutti propedeutici al conseguimento della “qualifica” di giurato che si consegue con la partecipazione agli incontri e con un piccolo test prima del festival che si terrà per la 20a volta dall’8 all’11 agosto 2019.
Avremo modo di organizzare, se lo vorremo tutti, le CineCene per rafforzare il senso di appartenenza alla comunità dei giurati, per continuare a parlare di cinema, di opportunità e di visioni. 
Ecco il calendario, gli esperti e i temi scelti.
Le biografie dei “docenti” saranno pubblicate nelle prossime ore sia su questa pagina del Festival sia sul gruppo FB.Vi aspettiamo il 1 marzo! 🙂|||||||||||||     ||||||||||       ||||||||

GIURIA POP / INCONTRI DI CINEMA



Venerdì – 01 marzo 2019 – H 19/21:00 – CineParco TILT
Anna Trigiante /
La fotogenia e il racconto cinematografico
.
Fotografa pugliese, amante e studiosa del cinema e della letteratura. 
Nei suoi scatti richiama il mondo onirico, ponendo l’uomo al centro dei suoi presagi mitologici e non. 
Ha studiato regia presso la scuola SpazioTempo e critica cinematografica con Uzak- 
trimestrale di cultura cinematografica fondata da Luigi Abiusi.
 
 
Venerdì – 22 marzo 2019 – H 19/21:00 – CineParco TILT
Antonella Gaeta / Come nascono le storie. Il soggetto e la sceneggiatura. 
Giornalista cinematografica e sceneggiatrice, collabora con le pagine culturali della “Repubblica” dal 2000. È autrice per il regista Pippo Mezzapesa dei film “Il paese delle spose infelici” (2011, Festa del Cinema di Roma), “Il bene mio” (2018, Giornate degli Autori, – Venezia), del docufilm “Pinuccio Lovero”. “Sogno di una morte di mezza estate” (2008, Settimana della Critica – Venezia), dei cortometraggi “Zinanà” (David di Donatello 2004), “Settanta” (Nastro d’argento 2014) e “La giornata” (Nastro d’argento per il sociale 2018). Ha sceneggiato i documentari “La nave dolce” di Daniele Vicari (2012, Evento Speciale alla Mostra di Venezia 2012 e Premio Pasinetti), “Housing” di Federica Di Giacomo (2009, Festival di Locarno e di Torino), “Alla Salute!” di Brunella Filì (2018, Biografilm festival), “Bellissime” di Elisa Amoruso, dal libro di Flavia Piccinni (2018, in ultimazione). Per Paolo Sassanelli ha scritto il cortometraggio “Uerra” (2009, Corto – Cortissimo, Mostra di Venezia). Nel 2017 ha realizzato per Repubblica Tv i minidocumentari “Bellissime” con la scrittrice Flavia Piccinni e “Benedetto” con Giuliano Foschini. E’ stata selezionatrice della 67.ma e 68.ma edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, al fianco di Marco Müller. Da novembre 2011 a febbraio 2015 è stata presidente dell’ Apulia Film Commission.

 
Venerdì – 26 aprile 2019 – H 19:30/21:30 – CineParco TILT
Vincenzo D’Onofrio / Dalla sceneggiatura alla messa in scena.
Regista e sceneggiatore si è diplomato all’Officina delle Arti Pierpaolo Pasolini di Roma. Ha realizzato cortometraggi, videoclip e web serie. Collabora da anni con il Lucania Film Festival. Si occupa di didattica nel progetto CineCampus dove guida gruppi di ragazzi nella realizzazione di prodotti audiovisivi.

 
Venerdì – 10 maggio  2019 – H 19:30/21:30 – CineParco TILT
Silvio Giordano Cinema fuori dagli Schermi: Visual Art.
Artista, Performer, Filmaker, Creative Director è nato a Potenza nel 1977. Nel 2009 vince il Premio Celeste/SezioneVideoarte (Milano). Nel 2009 collabora con il progetto Mammut dell’artista Robert Gligorov. Nel 2010 Vince Roma Europa Web Factory Roma. Viene selezionato per la la Biennale di Videoarte in Korea presso il Sungkok Art Museum alla 25 Manifestation internationale VideoFormes (Clermont Ferrant in Francia). Ha accompagnato con le sue immagini una Lectio Magistralis del prof. Umberto Galimberti (filosofo, psicologo e scrittore) dal titolo “Il corpo nella cultura occidentale” per il festival città delle 100 scale. Nel 2015 prende parte alla Kermesse culturale “La Milanesiana” ideata e organizzata da Elisabetta Sgarbi. Nel 2015 ha esposto al museo MUDEC Museo delle culture contemporanee di Milano per la mostra istituzionale THE FUTURE OF ITALY. Nel 2016 realizza il film The Prince of Venusia, sulla musica e i tormenti del madrigalista Gesualdo Da Venosa 2017. Ha collaborato con Selvaggia Lucarelli per alcuni video d’arte sulla rivista Rolling Stones Dal 2018 è direttore creativo di FRAMEWORK. Master in Teorie e tecniche del cinema (Potenza).
 
 
Venerdì – 31 maggio 2019 – H 19:30/21:30 – CineParco TILT
Angelo Troiano Dove finiscono i film.
Angelo Troiano nasce a Policoro (MT) il 16/08/1985. Intraprende e coltiva, nel suo paese d’origine Bernalda, un percorso di formazione politica. Dal maggio 2014 è consigliere comunale. Divide la sua attività tra il paese di residenza e la città di Lecce, dove frequenta l’Università del Salento con indirizzo in studi giuridici. Nella provincia salentina consegue la qualifica di tecnico, aiuto regia e segretario di edizione presso l’istituto OPRA Formazione. Nel 2008 è socio fondatore dell’Ass.ne Culturale Basiliciak intenta a produrre e promuovere il cinema lucano e contribuisce alla realizzazione de “Il Cappellino”, “Xie Zi” e “Stand By Me”.
Nel 2013 è organizzatore generale del cortometraggio “AnnA” presentato alla 69 Mostra del cinema internazionale di Venezia. Nel 2014 produce “Thriller” di Giuseppe Marco Albano, corto girato interamente nella città di Taranto e vincitore ai David di Donatello come miglior cortometraggio italiano. Miglior Produttore al Catania Film Festival Gold Elephant Award 2014 anno in cui costituisce la Mediterraneo Cinematografica con cui produce “L’avenir” di Luigi Pane, “Acquario” di Lorenzo Puntoni e “Le Abiuratrici” di Antonio De Palo. La stessa società sarà partner dei Project Leader Allelammie e YES in due delle tre produzioni cinematografiche ufficiali della Fondazione Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Nel 2018 è scelto tra i dieci produttori talento del sud Italia all’interno del progetto MEDIA Talents on tour promosso con il sostegno dell’Istituto Luce. Docente di Economia del Cinema presso l’ITS Rossellini di Roma.
 
 
Venerdì – 14 giugno 2019 – H 19:30/21:30 – CineParco TILT
Incontro con il pluripremiato regista lucano Nicola Ragone
Sceneggiatore, regista teatrale, cinematografico e di opere liriche, Nicola Ragone con altri suoi collaboratori fonda un’officina culturale chiamata “Fullframe” e aderisce al movimento teatrale “Minimo Comune Teatro”. Nel 2013 partecipa, come aiuto-regia, alla realizzazione del documentario “Che strano chiamarsi Federico” diretto da Ettore Scola. Nel 2014 firma il lavoro “Sonderkommando”, affresco che racconta la nascita di un amore omosessuale in un campo di sterminio, opera ritenuta di interesse culturale nazionale dal Ministero dei Beni Culturali, ottiene il Nastro d’argento. Nello stesso anno dirige i cortometraggi “La Riva” e “Marciapiedi”. Nel 2019 firma la regia del documentario “Vado Verso Dove Vengo”, la pellicola è parte del progetto di Matera Capitale Europea della cultura 2019 – “Storylines – The Lucanian Ways”.
 
 
Venerdì – 05 luglio  2019 – H 19:30/21:30 – CineParco TILT
Giuseppe M. Albano / Regia: come vincere un David di Donatello
Nato a Cisternino da padre pugliese e madre lucana, cresce a Bernalda, provincia di Matera, dove consegue la maturità scientifica ed inizia ad occuparsi di cinema da autodidatta. Successivamente si trasferisce a L’Aquila, dove frequenta l’Accademia internazionale per le arti e le scienze dell’immagine. In seguito frequenta la facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Parma. Regista, sceneggiatore e produttore (Mediterraneo Cinematografica). Tra i suoi lavori, il cortometraggio “Il cappellino”, presentato in festival Italiani ed Internazionali (Albania, Polonia, Grecia, Portorico, Turchia, Marocco e Stati Uniti) è finalista al Giffoni film festival e candidato ai Globi d’oro 2009 come miglior cortometraggio italiano; “Xie Zi” è anch’esso finalista al Giffoni film festival 2010 nella sezione 10+Elements come unico cortometraggio italiano e selezionato tra i finalisti del Nastro d’argento 2011; “Stand by me”, candidato nella cinquina dei David di Donatello 2011 e vincitore del Nastro d’argento per il miglior cortometraggio italiano. Nel 2012 il film “Una domenica notte”, segna il suo esordio al lungometraggio. Nel 2013 gli viene assegnato il Premio Troisi come regista emergente italiano. Nello stesso anno presenta il cortometraggio “AnnA” alla 70ª Mostra del cinema di Venezia, cortometraggio sul tema delle – dimissioni in bianco -, commissionato dal Dipartimento per le Pari opportunità della Basilicata e dai sindacati CGIL, CISL e UIL. Nel 2014 produce, scrive e dirige il cortometraggio “Thriller”, presentato in prima assoluta al Giffoni Film Festival 2014. Il corto, ambientato interamente a Taranto, riceve oltre 60 riconoscimenti nazionali ed internazionali e vince il David di Donatello 2015 per il miglior cortometraggio. Nel 2015 riceve, inoltre, il Premio Rodolfo Valentino come giovane talento del cinema italiano. Nel febbraio del 2016 è il direttore artistico dei “Soundies Awards” di Casa Sanremo. Il contest – destinato alle case discografiche che partecipano al 66º Festival della Canzone Italiana – diviso in due sezioni (Campioni – Nuove Proposte) premia il miglior videoclip italiano dell’anno tra i brani in concorso. Il 13 giugno del 2016 presso la sede UNESCO di Parigi, rappresenta l’Italia per la rassegna “Les Nuits en Or” assieme ad altri 33 registi provenienti da tutto il mondo, ricevendo la Medaglia d’oro per il Cinema dalle mani dell’attrice italiana Claudia Cardinale. Dall’ottobre dello stesso anno viene scelto dal Club Tenco per curare la regia del prestigioso Premio Tenco (storicamente affidata al regista Pepi Morgia) che, dal 1974 assegna i riconoscimenti alla canzone d’autore italiana e internazionale.
 

——————————————————————————————————–
Chiediamo di versare la quota di 9 euro (una tantum) per la tessera associativa GiuriaCard. Si può comodamente versarla on line cliccando il pulsante. Grazie.




——————————————————————————————————–

Il 2019 l’anno speciale per Matera, per noi e per i GIURATI POP del Festival.
Ragazzi e adulti di tutta Italia sono invitati a formare una tra le più numerose giurie dei festival di Cinema per assegnare il riconoscimento “LFF – POP 2019 Award” alla 20a edizione del Lucania Film Festival – agosto 2019.
Per partecipare alla Giuria Pop del LFF, gli  interessati dovranno seguire un percorso formativo gratuito di incontri presso il Cine Parco di  Tilt a Marconia di Pisticci oppure in diretta streaming.
Le attività inizieranno il 01 marzo2019: sono previsti 6 incontri (uno al mese).
Attraverso questo percorso teorico/pratico saranno trasferirti alcuni codici e “segreti” al fine di facilitare il lavoro di valutazione dei film internazionali in concorso al LFF.

Docenti di cinema, critici, registi e operatori avranno modo di accompagnare i giurati nella lettura dei film, nella conoscenza della grammatica cinematografica, nell’analisi dei vari generi e tecniche. In questo modo la Giuria potrà dare un giudizio più “qualificato” nell’assegnazione del premio ed allo stesso tempo vivere da protagonista il Lucania Film Festival, a stretto contatto con star, produttori, pubblico e organizzatori.

Adesione entro il 15 febbraio 2019.

E’ prevista una piccola quota di iscrizione di 9 euro (una tantum iniziale)

Compila il  forum entro e non oltre il 15  febbraio 2019.

FORM Giuria Pop /Jury Pop 2019








Per info: 0835 409510 - 3771967227