Home / News / News – 15a / Il Lucania Film Festival fa 15 anni. A Pisticci si rinnova la magia del cinema
banner-15a-edizione-lucania-film-festival-2014

Il Lucania Film Festival fa 15 anni. A Pisticci si rinnova la magia del cinema

Quattro giorni di cinema, cultura, incontri e musica torneranno a colorare le stradine del centro storico di Pisticci dal 10 al 13 agosto. E’ il fascino del Lucania Film Festival che quest’anno avrà il suo prologo in anteprima organizzata all’Hotel Stella Maris di Marina di Ginosa il giorno 1 agosto a partire dalle 21.30. In programma una selezione di cortometraggi di fiction e animazione dei quindici anni di storia del primo festival internazionale di cinema nato in Basilicata. L’evento è nato in collaborazione con Rabite Servizi Turistici, realtà già protagonista di altri appuntamenti culturali nel territorio pugliese e lucano, quest’anno main partner tecnico della manifestazione.

Il Lucania Film Festival rinnova il suo rituale appuntamento, sempre grazie all’impegno dell’associazione Allelammie, guidata dal direttore artistico Rocco Calandriello e dal direttore generale Massimiliano Selvaggi. La programmazione di quest’anno è resa possibile, peraltro, grazie al Banco di Napoli, main sponsor di settore, ed alla Fondazione Carical, main partner, oltre che ai partner istituzionali e tecnici.

Protagonisti, come sempre, i film da tutto il mondo. Una faticosa selezione fra 1500 titoli ha portato la giuria di preselezione del LFF a comporre la griglia delle pellicole in concorso, inserite quest’anno nelle categorie “Fiction” ed “Animazione”. Due titoli ucraini andranno invece a contendersi la “Elle” per la sezione lungometraggi. Per il resto il LFF 2014 parlerà italiano e lucano, grazie, rispettivamente, alle sezioni “Spazio Italia” e “Lucania Film Makers”.

La qualità delle opere in concorso non renderà semplice il lavoro della giuria internazionale di quest’anno. La comporranno le registe russe Olga e Tatiana Poliektova, già premiate nelle passate edizioni del LFF nelle quali hanno concorso e Jan Broberg Carter, compositrice americana e componente dei comitati di preselezione del Sundance Film Festival, in Utah.

La kermesse di quest’anno avrà come ospite d’eccezione Alessandro Haber. L’attore e regista bolognese incontrerà i registi del Lucania Film Festival per una conversazione sul cinema. Successivamente, assieme al Quartetto Meridies, presenterà “El Tango”, un concerto che reinterpreta e racconta il tango argentino di Astor Piazzolla, il compositore oggi più conosciuto, eseguito e amato in tutto il mondo.

Diversi gli speciali dedicati al cinema nel corso della quattro giorni festivaliera, che ospiterà il documentario – backstage del film “Che strano chiamarsi Federico”, che racconta, in modo oggettivo, l’omaggio che il maestro Scola disegna per il suo amico e collega Fellini. A presentarlo interverrà Silvia Scola.

E’ un gradito ritorno, invece, quello di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, i due creativi materani freschi del successo di “Amore oggi”, un film commedia ad episodi, prodotto da Sky Cinema, che vanta tra i protagonisti, Caterina Guzzanti, Eduardo Purgatori, Rocco Siffredi, Alessandro Tiberi, Neri Marcorè, Enrico Bertolino, Gianluca Vialli, Fabio Caressa.

Alla storia del LFF è connessa quella del giovane regista Giuseppe Marco Albano, che proietterà i suoi ultimi corti “Anna” e “Thriller” premiato, quest’ultimo, da poco all’Ortigia Film Festival come miglior cortometraggio. Albano interverrà anche all’anteprima pugliese del LFF. Felice Vino racconterà, invece, i misteri dell’acqua nella sua “Protocollo S”, prima web serie girata in Basilicata.

Torna al Lucania Film Festival anche Carlo Infante. L’intellettuale e creatore di Urban Experience, dopo la partecipazione all’edizione dell’anno scorso, aveva già fatto ritorno a Pisticci per tenere a battesimo P-Stories, il progetto di narrazione dal basso ideato da Allelammie. Infante terrà due cine walk show, il primo lungo i percorsi fotografici di Luchino Visconti ed il secondo, sempre nel centro storico di Pisticci, riguardante alcune opere degli autori presenti. L’esperienza di P-Stories, invece, passerà attraverso un laboratorio di tecniche narrative e lo spettacolo “Decamerone”, entrambi ad opera della compagnia romana Raccontami una storia.

E’ un ritorno anche quello del paesologo Franco Arminio, che presenterà il festival “La luna e i calanchi” in programma ad Aliano a fine agosto. Insieme ai suoi due figli musicisti, terrà inoltre una lezione magistrale di Paesologia integrata attraverso una lettura poetico musicale tra calanchi, lune e cinema.

La musica resta assoluta protagonista dell’evento di Allelammie che ospiterà Jazz e Calvino, sorprendente rilettura in jazz dell’opera di Italo Calvino, ed Emerson Leal, musicista brasiliano che fonde nella sua musica d’autore lo stile della musica popular brasilera con influenze contemporanee sempre nuove e curiose.
La chiusura del LFF del 13 agosto, invece, sarà affidata all’esplosività dei Moorings, band francese di ispirazione irish folk.

Confermato come sempre lo spazio per altre manifestazioni artistiche, con la mostra 11x11th e il foto racconto di Mariano Silletti “Ludovicu, un racconto”.

Lo sguardo molteplice del Lucania Film Festival 2014 si proietta nel progetto grafico della XV edizione, curato da Claudia D’Anna, che propone un remake della figura romantica di Ofelia, rappresentata mischiando la sua iconografia teatrale, pittorica e cinematografica. La pellicola sugli occhi di Ofelia rovescia lo sguardo finale di morte esaltando l’ideale di movimento verso la luce della cultura nelle infinite possibilità creative della settima arte.

Comments

comments

Check Also

Preparativi 004

Selezione Ufficiale – 15a Lucania Film Festival

Dopo un lunghissimo e faticoso lavoro di visione di circa 1500 lavori, il comitato di ...