Home / News / Poesia, passioni e impegno civile, per la terza giornata del Lucania Film Festival
terrazza lucano lff

Poesia, passioni e impegno civile, per la terza giornata del Lucania Film Festival

Il 12 agosto è la giornata di Riccardo Scamarcio al Lucania Film Festival, ma la presenza di un ospite tanto speciale non impedirà alla normale programmazione di svolgersi tra le numerose sale a cielo aperto allestite nel centro storico di Pisticci.

La Sala Polare segnerà la direzione del cinema impegnato, aprendosi sul cielo della Cina, quello che, per 81 giorni, non avrà potuto ammirare il blogger e soprattutto dissidente Ai Wei Wei, il più famoso artista contemporaneo del Sol Levante, la cui storia, fatta di censure e prigionia, sarà raccontata sugli schermi del Lucania Film Festival. Alle 21.30 verrà proiettato il documentario firmato da Alison Klaymon per dare voce all’attivista cinese che a maggio ha presentato in Italia le installazioni ispirate ai suoi giorni di carcere, in occasione dell’ultima Biennale di Venezia.

L’orizzonte del cinema attento alle questioni civili sarà visibile anche nella Sala Piccola Lucano dove il direttore della Lucana Film Commission, Paride Leporace, presenterà il mediometraggio di Antonio Raffaele-Addamo“Con gli occhi di un altro”. Il proiettore si accenderà alle ore 00.30 sull’entroterra assolato della Sicilia, dove un sicario professionista, assoldato per uccidere un giudice, sarà costretto a fare i conti con la propria coscienza, dopo un inaspettato faccia a faccia con la sua vittima, un servitore dello Stato che lotta contro la mafia. Ad anticipare la proiezione, una parentesi musicale che vedrà come protagonista Ana Karina Rossi, definita dal maestro Horacio Ferrer “la voce del tango rivelazione del Rio de la Plata”. Con Tango Y Gotan (ore 24.00) la limpidezza e passionalità dell’ospite uruguayana coinvolgerà il pubblico del Lucania Film Festival in una performance intensa.

L’invasione delle immagini in movimento, intanto, continuerà a conquistare angoli di Terravecchia, l’antico rione reso ancor più affascinante dagli addobbi floreali, dalle sedie in legno recuperate dal vecchio cinema di Pisticci Scalo e dal flusso di spettatori in cui fa capolino un ospite d’eccezione, l’amico Rocco Papaleo che sabato 10 agosto ha raggiunto Pisticci per gustarsi, in veste informale, la quattro giorni.

Domenica 12 agosto si continueranno ad aprire finestre sui film in concorso, in replica nella Sala Piccola Lucano (ore 22.00) e nella Sala Polare (ore 22.30), sul progetto Art Video (ore 21.00 – Sala Grande) e sulle connessioni tra musica e cinema, messe a fuoco con una selezione di film realizzata in collaborazione con il festival Blues in Town (ore 21.30 – Casa Elizia).

Spazio anche a un film che non ha bisogno di presentazioni, “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek, commedia corale in cui il “ragazzo d’oro” delle cronache mondane di questi giorni si trova con le mani in pasta in una storia di conflitti familiari, vestendo i panni di un omosessuale che decide di fare outing alla tradizionale tavolata imbandita dal regista turco. Il film che vede protagonista Riccardo Scamarcio verrà proiettato alle 23.30 davanti alla Chiesa Madre.

Prima che la guest star salga sul Terrazzo Lucano per incontrare la stampa alle ore 21.00, la stessa location ospiterà una conversazione sul filo della poesia con lo scrittore, regista e documentarista campano Franco Arminio, che illustrerà le sue visioni in un commovente viaggio per immagini attraverso l’Italia interna. Definito da Roberto Saviano come “uno dei poeti più importanti di questo paese, il migliore che abbia mai raccontato il terremoto e ciò che ha generato”, Arminio getterà il suo sguardo da paesologo anche sulla Basilicata, cui ha dedicato un capitolo del suo ultimo libro, che verrà presentato alle 19.00.

Il territorio lucano sarà oggetto anche dell’attenzione dei registi e dei giurati ospiti del Lucania Film Festival che parteciperanno ad uno speciale tour per location alla scoperta dei luoghi che hanno affascinato Pier Paolo Pasolini, Mel Gibson e Francesco Rosi, solo per citarne alcuni. L’iniziativa, promossa dalla Lucana Film Commission in collaborazione con il Lucania Film Festival, vede il coinvolgimento tecnico di Rabite Servizi Turistici, storica azienda lucana di trasporti, partner dell’evento.

Mentre il lungo piano sequenza del Lucania Film Festival 2013 si avvia verso la conclusione, la sceneggiatura scritta da Allelammie continua ad arricchirsi con nuovi personaggi e nuove battute, in presa diretta su un set dove troupe, attori e spettatori si confondono e dialogano uniti dalla passione per la settima arte.

Comments

comments

Check Also

immagine-news

Lucania Film Festival 2013 – Un successo di pubblico nella maratona della cultura

Cala il sipario sul firmamento del Lucania Film Festival, che quest’anno ha scritto un’altra pagina ...