Home / GIURIA POP 2021

GIURIA POP 2021

GIURIA POP DELLA 22A EDIZIONE DEL LUCANIA FILM FESTIVAL 2021

Tiziana Vincenza Visconti
Danilo Giuseppe Acinapura
Antonella Ancona
Angelo Barbarinaldi
Renata Benedetto
Matteo Bolognese
Stella Calandriello
Camilla Canterino
Nicola Carriero 
Giulia Centonze
Pasquale Ciano
Cristina Cirigliano
Angela Commisso
Andrea Curiale
Chiara Curiale
Luigi Di Leo
Giuliana Festa 
Flavio Fragnito
Francesco Gentile
Mariella Giannone
Francesca Izzi
Lucia Laterza
Simone Laudisio
Rosanna Laviola
Fiammetta Monetta
Tosca Olivelli
Lidia Pantone
Saverio Paradiso
Andrea Parigi
Maria Passeri
Rocco Pergola
Angela Pistoia
Alba Robertazzo
Laura Rotolo
Antonella Sabia
Valentina Salinari
Tiziana Serini
Cinzia Suglia
Alessia Telesca
Alessandra Tosi
Maria Trento
Dolores Troiano
Marzia Verrastro
Edoardo Mario Vuono
Umberto Zamuner
Laura Capistrano
Pietro Annio Lo Franco
Maria Papapietro
Emanuela Matera
Bruno Matera
Susanna Mereu

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

GLI INCONTRI FORMATIVI

5° incontro LUNEDI 5 luglio 2021 – ore 19:30 – in presenza e online
Tema: Analisi e critica filmica
Docente:
Valerio Caprara 
Apertura a cura di Rocco Calandriello

VALERIO CAPRARA
Critico cinematografico e professore universitario, consegue la laurea in lettere moderne presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1972. Dal 1979 è critico cinematografico del quotidiano “Il Mattino”. E’ stato professore di Storia e critica del cinema presso “L’Orientale” e il “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. E’ autore di numerosi libri, monografie e saggi in volumi collettanei tra cui “I film di Alfred Hitchcock” (con Natalino Bruzzone); “Sicilia e altre storie. Il cinema di Giuseppe Tornatore”; “Steven Spielberg”; “Il buono, il brutto, il cattivo. Storia delle storie del cinema italiano”; “Il segno di Venere. Un film di Dino Risi. Quando il neorealismo si trasforma in commedia”. Al maestro della commedia italiana Caprara ha curato il film documentario “Incontro con Dino Risi” realizzato da Marco Risi e prodotto per la serie Archivio della Memoria della Scuola Nazionale di Cinema-CSC. Ha vinto per la critica cinematografica il premio Meccoli ad Assisi nel 1997, il Flaiano a Pescara nel 2009, il De Sica a Roma nel 2015 e il Bersani a Busto Arsizio nel 2018; è stato autore testi e conduttore in voce e in video di numerosi programmi RAI e dal 2007 è ospite fisso della trasmissione “Cinematografo” in onda su RaiUno. Direttore artistico degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento dal 1983 al 2000, ha curato sezioni del Meeting Cinema e Storia di San Marino e del Giffoni Film Festival. Nel 1985 il Ministero della Cultura della Repubblica Francese l’ha insignito del titolo di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres. Dal 2010 al 2018 è stato Presidente della Fondazione Film Commission della Regione Campania e dal 2011 al 2016 membro della commissione per la cinematografia presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Attualmente è membro del comitato scientifico del Centro Sperimentale di Cinematografia e dell’Accademia del Cinema Italiano, Premi David di Donatello.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

4° incontro VENERDÌ 4 giugno 2021 – ore 19:30 – in presenza e online
Tema: Lettura e analisi filmica
Docente:
Massimo Causo (in presenza presso il CineParco Tilt)
Apertura a cura di Rocco Calandriello
Il prossimo incontro si terrà in presenza con il docente presso il CineParco Tilt a Marconia di Pisticci (MT). E’ richiesta prenotazione per tutti coloro che hanno intenzione di raggiungerci. Per chi è impossibilitato è possibile seguirci online.

Per le prenotazioni scrivere a: giuriapopolarelff@gmail.com

MASSIMO CAUSO
Critico cinematografico, festival programmer e docente. Nato a Taranto nel 1965, ha iniziato il suo percorso professionale anche grazie al Premio Adelio Ferrero di Alessandria, riservato a giovani saggisti, video saggisti e critici di cinema.
Ha collaborato e collabora con le principali riviste italiane (Filmcritica, Cineforum, Duel, Panoramiche, Sentieri Selvaggi, Il Ragazzo Selvaggio), e con l’Enciclopedia del Cinema Treccani. E’ stato membro della commissione della Sic, una sezione parallela della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, consulente dell’Infinity Festival di Alba, componente della Commissione per la Cinematografia – Sezione Consultiva per i Film, insediata presso la Direzione Generale Cinema del MiBACT, nel triennio 2014/2016. Ha insegnato Storia e Critica del Cinema presso l’Università del Salento e si è occupato attivamente della settima arte nelle scuole dell’obbligo e nei servizi sociali, avendo curato per dieci anni un laboratorio cinematografico in un Centro Diurno del Servizio di Salute Mentale di Taranto. Ha pubblicato monografie su Kathryn Bigelow, Yılmaz Güney, Amir Naderi, Andrej Konchalovskij, Maurizio Nichetti, Francesco De Robertis, Michele Placido, Ugo Tognazzi, Lucia Bosè, Margherita Buy, Valeria Golino. Dal 2007 è curatore della sezione Onde del Torino Film Festival, e nel 2020 è entrato a far parte del comitato di selezione del Concorso.
È nell’albo degli Esperti Formatori istituito dal Mibact/Miur nel Piano Nazionale di educazione visiva per le scuole.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

3° incontro VENERDÌ 7 maggio 2021 – ore 19:30 – online
Tema: La post-produzione filmica tecnica e artistica
Docente:
Giannandrea Pecorelli
Apertura a cura di Rocco Calandriello
Modera Fabio Morici

GIANNANDREA PECORELLI
Autore e produttore cinematografico e televisivo, regista. Nato a Roma nel 1958, dopo la laurea in Lettere, si è diplomato al Centro Sperimentale di  Cinematografia dove attualmente insegna. Esordisce alla regia nel 1984 con il film “Fuga senza fine”, uno spaccato dell’Italia degli anni di piombo.
Dagli anni Novanta ha alternato l’attività di dirigente di primarie società televisive (RCS Film e Tv – Rai Fiction – Sony Italia – Endemol Italia) all’attività di produttore, curando l’ideazione, lo sviluppo e la realizzazione di numerose serie televisive per il prime time di Rai e Mediaset (tra le quali “Un medico in famiglia”, “Don Matteo”, “Raccontami”(1ª stagione), “Provaci ancora Prof”,  “Il paradiso delle signore” (dal 2018 nella versione daily), “Il generale Dalla Chiesa”, “Le Tre rose di Eva”. Per il cinema tra i film prodotti e coprodotti ricordiamo: “La Regina Margot”, “The RedViolin” (Oscar per la Migliore Colonna sonora), “Notte prima degli esami”, cult generazionale che ha ottenuto un grande successo commerciale e di critica, “Questo piccolo grande amore”, “Bar Sport”, “Arrivano i Prof”. Nel 2019 ha prodotto “Fellini Fine Mai”, documentario sul grande regista riminese firmato da Eugenio Cappuccio, suo giovane assistente sul set di “Ginger e Fred”.
È fondatore della società di produzione cinematografica Aurora Film e di Aurora TV, specializzata nella serialità e oggi facente parte della multinazionale Banijay Group. È autore del manuale di produzione cinematografica “Fai un film” e di “Come nasce un film. Quello che bisogna sapere sulla produzione cinematografica” entrambi pubblicati con l’editore Gremese.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

2° incontro VENERDÌ 23 aprile 2021 – ore 19:30 – online
Tema: Dalla scrittura alla messa in scena 
Docente:
Cinzia Th. Torrini
Apertura a cura di Rocco Calandriello
Modera Fabio Morici

CINZIA TH TORRINI
Regista e sceneggiatrice. Nata a Firenze nel 1954 si trasferisce a Monaco di Baviera, dove si diploma all’Accademia di Cinema. Debutta alla mostra del cinema di Venezia nel 1982 con il film “Giocare d’azzardo” con protagonisti Piera Degli Esposti e Renzo Montagnani, riscuotendo un buon successo di critica (Premio Agis/Bnl). Tre anni dopo gira per il cinema “Hotel Colonial” con John Savage, Robert Duvall e Massimo Troisi.
Nel 1993 vince per il suo tv movie “L’Aquila della Notte” con Elena Sofia Ricci il premio come miglior regia a Umbria Fiction (1993), il premio Golden Panda per il miglior film e miglior attrice protagonista (Elena Sofia Ricci) al Festival televisivo di Sichuan in Cina e il Premio Paolo Valmarana 1995 del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici e Televisivi Italiani. Nel 1995, sempre per la tv, gira “Morte di una strega” detective story che vede protagonisti Eleonora Giorgi, Remo Girone, Amanda Sandrelli, Ida Di Benedetto, Pino Ammendola e Nicola Pistoia. Con l’episodio “Caramelle” (1995) della euroserie “Erotic Tales”, riceve nel 1996 il Golden Rocky Award al Festival di Banff, Canada. “Iqbal” una coproduzione Rai, Arté e Televisione Svedese, sullo sfruttamento del lavoro minorile, ottiene il premio della Giuria del Pubblico al Festival di Montecarlo 1999.
Nel 2000 realizza la sua prima esperienza di film in costume dirigendo “Un mondo d’amore: piccolo mondo antico” con Virna Lisi, Alessandro Gassman e Claudia Pandolfi, cui seguirà nel 2003 “Elisa di Rivombrosa”. La serie televisiva ambientata nel 1700 con Alessandro Preziosi e Vittoria Puccini andata in onda su Canale 5 per due stagioni (2003/04 -2005) ottenne ascolti con numeri da capogiro, fino a 12 milioni di spettatori, rappresentando il più grande successo televisivo degli anni 2000.
Seguiranno altre miniserie e serie di successo per la tv come “Don Gnocchi”(2004), “Donna Detective”(2007), “Tutta la Verità” (2009), “La Certosa di Parma” dal romanzo di Stendahl, premiato in Francia come migliore fiction 2013, “Un’altra vita” (2014), “Sorelle” (2017) scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta e trasmessa in prima visione su Rai 1 dal 9 marzo al 13 aprile 2017. Una storia di rinascita femminile, ambientata a Matera e con Anna Valle protagonista. Con la serie tv “Pezzi unici” (2019) la Torrini ha raccontato l’attività degli artigiani e la vita delle loro botteghe, inserendola in una trama avvincente e magistralmente interpretata da Sergio Castellitto. Nel cast anche Giorgio Panariello, Irene Ferri, Leonardo Pazzagli.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

1° incontro VENERDÌ 09 aprile 2021 – ore 18:30 – online
Tema: La scrittura creativa. Immaginare la visione 
Docente:
Daniele Luchetti
Apertura a cura di Rocco Calandriello
Modera Fabio Morici

DANIELE LUCHETTI
Regista e sceneggiatore. Nato a Roma nel 1960, ha studiato Lettere e Storia dell’Arte, frequentando la scuola di cinema Gaumont, dove ha realizzato “Nei dintorni di mezzanotte”, contenuto nel film Juke box che raccoglie i corti girati dagli allievi del corso tra i quali Barbara De Rossi, Philippe Leroy, Franco Interlenghi e Didi Perego. In seguito ha lavorato come aiuto regista di Nanni Moretti in “Bianca” (1983) e  “La messa è finita”(1985). Esordisce come regista e sceneggiatore in “Domani accadrà” (1988), film che gli permette di vincere il David di Donatello come miglior regista esordiente e partecipare fuori concorso al Festival di Cannes dove riceve una menzione Caméra d’or. Seguiranno “La settimana della sfinge” e  “Arriva la bufera”. Il successo arriva con “Il portaborse” (1992, David di Donatello per la miglior sceneggiatura) e soprattutto con “La scuola” (1995), tratto dallo spettacolo teatrale di Domenico Starnone, che ha ricevuto grandi consensi di pubblico e critica.
Nel 2006 è la volta di “Mio fratello è figlio unico”, tratto dal romanzo “Il fasciocomunista” di Antonio Pennacchi, presentato al 60mo Festival di Cannes (2007) nella sezione “Un certain régard”, e vincitore di 5 David di Donatello: sceneggiatura (Rulli-Petraglia-Luchetti), attore protagonista (Elio Germano), attrice non protagonista (Angela Finocchiaro) montaggio e fonico in presa diretta (Bruno Pupparo). Negli ultimi anni ha diretto “Io sono Tempesta” (2018), commedia amara con Riccardo Scamarcio e Marco Giallini, “Momenti di trascurabile felicità (2019), con Pif e tratto dai romanzi di Francesco Piccolo.
“Lacci”, struggente riflessione sui legami, tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone, è il suo ultimo lavoro. Il film, presentato Fuori Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2020, è stato anche scelto come film d’apertura.  

*Il calendario delle CinePasseggiate è momentaneamente sospeso, causa Covid. Le attività organizzative riprenderanno quando le norme previste dai DPCM lo consentiranno.

CALENDARIO CinePasseggiate (le location possono essere soggette a variazioni)

  • Matera – Gerusalemme del Cinema. Sassi e Parco Murgia
  • Oppido Lucano – Cineteca Lucana / Nella fabbrica dei sogni
  • Latronico – Parco Termale / Sulle tracce di Anish Kapoor + Lauria – CinePasseggiata con Rocco Papaleo
  • Pisticci Centro – Sulle tracce di Luchino Visconti – Agro di Pisticci e Montalbano – Calanchi
  • Tricarico – I luoghi di  Rocco Scotellaro: orti saraceni e rabatana
    Le iscrizioni agli Incontri di Cinema sono chiuse.
    L’organizzazione comunicherà l’iter di adesione alle CinePasseggiate quando le norme previste dai DPCM ne consentiranno la realizzazione.

    FORM Giuria Pop /Jury Pop 2021








    Per info:
    tel. 0835 40 95 10 / 347 66 98 924
    email: giuriapopolarelff@gmail.com