EDITION 2023 – 24TH LFF

GALLERY 24TH LFF – 2023

|||||||||

VINCITORI / WINNER 24a LFF 
 

PREMI DELLA GIURIA INTERNAZIONALE / INTERNATIONAL JURY AWARDS

→ SEZIONE CORTI FICTION / SHORT FICTION SECTION

– Miglior Film / Best Film
Split ends di / by Alireza Kazemipour | Iran, Canada

Motivazioni / Motivation
Mette in discussione la questione degli stereotipi di genere implementati da un regime oppressivo che strappa libertà di espressione e di scelta al suo popolo.

Questions the observance of gender stereotypes implemented by an oppresive regime which snatches freedoms of expression and choice from its people.

 

→ SEZIONE CORTI FICTION / SHORT FICTION SECTION

– Miglior Soggetto / Best Topic
Rustling di / by Tom Furniss | New Zealand

Motivazioni / Motivation
Una tenera istantanea che celebra la vita in tutte le sue forme.

A tender snapshot that celebrate life in all forms.

 

→ SEZIONE CORTI FICTION / SHORT FICTION SECTION

– Miglior Attrice / Best Actress
Pema Wangyal Gurung in The silent echo

– Miglior Attore / Best Actor
Per l’interpretazione nel film Miasma di / by Tiantian He

 

→ SEZIONE CORTI DI ANIMAZIONE / SHORT ANIMATION SECTION

– Miglior Film e Miglior Tecnica / Best Animation and Best Technique
Bright souls di / by Anastasiia Zhakulina | Russia

Motivazioni / Motivation
È un bellissimo film che pone l’attenzione sulla celebrazione delle cose semplici della vita. È l’amore che dà all’umanità la promessa di un domani.

It’s beautiful film which gives attention to the celebration of the simple things in life. It is the love that gives humanity the promise of tumorrow.

 

→ SEZIONE CORTI DOCUMENTARI / SHORT DOCUMENTARY SECTION

– Miglior Film / Best Film
Carpenter di / by Xelîl Sehragerd | Kurdistan

Motivazioni / Motivation
Un film con un personaggio forte che supera la perdita e il dolore. Lui decide di aiutare la sua comunità al posto di sprofondare nel dolore della perdita.

A film with a strong character who overcome loss and pain. He decides to serve his community instead of dwelling in the pain of loss.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

PREMI DELLA GIURIA POPOLARE / POPULAR JURY AWARD

→ SEZIONE CORTI FICTION / SHORT FICTION SECTION

– Miglior Film e Miglior Soggetto / Best Film and Best Topic
An irish goodbye di / by Tom Berkeley, Ross White | UK

Motivazioni / Motivation
Affronta temi molto delicati, come la scomparsa della madre, il riavvicinamento tra due fratelli, il legame alla propria terra, l’inclusione. Con grande sensibilità e profondità d’animo unitamente a una certa leggerezza, strappa più volte il sorriso allo spettatore, pur nella drammaticità della storia.
Storia ben costruita, dialoghi dinamici e scene fortemente espressive.

It deals with very delicate themes, such as the disappearance of the mother, the rapprochement between two brothers, the bond to one’s land, inclusion. With great sensitivity and depth of mind together with a certain lightness, she repeatedly makes the viewer smile, despite the drama of the story.
Well-constructed story, dynamic dialogues and highly expressive scenes.

→ SEZIONE CORTI FICTION / SHORT FICTION SECTION

– Miglior Attore / Best Actor
James Martin in An irish goodbye

Motivazioni / Motivation
La sua determinazione e il carattere deciso nonostante la sua disabilità esprime voglia di vivere. Regge la scena dall’inizio alla fine rendendo anche le parti drammatiche più gestibili da comprendere ed interiorizzare.

His determination and decisive character despite his disability expresses the will to live. She holds the scene from start to finish making even the dramatic parts more manageable to understand and internalize.

 

→ SEZIONE CORTI DI ANIMAZIONE / SHORT ANIMATION SECTION

– Miglior Film e Miglior Soggetto / Best Film and Best Topic
La mangue di/by Philippe Kastelnik | France

Motivazioni / Motivation
Film che riesce a parlare ad un pubblico universale di una tematica cruda e drammaticamente sottovalutata.
Per aver fatto luce su una storia realmente accaduta.

Film that manages to speak to a universal audience of a raw and dramatically underestimated issue.
For shedding light on a true story

 

→SEZIONE CORTI DI ANIMAZIONE / SHORT ANIMATION SECTION

– Miglior Tecnica / Best Technique
ex-aequo
The Cabbage Miracle di/by Inna Evlannikova | Russia

Tear Off di/by Clément Del Negro, Charlotte Fargier, Héloïse Neveu, Camille Souchard, Nalini Bhasin, Mikko Petremand, Matthias Bourgeuil | France

Motivazioni / Motivation
Per la loro grafica incisiva.

For their punchy graphics.

 

→SEZIONE CORTI DOCUMENTARI / SHORT DOCUMENTARY SECTION

– Miglior Film e Best Topic / Best Film and Best Topic
Carpenter di / by  Xelîl Sehragerd | Kurdistan

 

→SEZIONE SPAZIO ITALIA / SPAZIO ITALIA SECTION

– Miglior Film e Miglior Soggetto / Best Film and Best Topic
Il barbiere complottista di / by Valerio Ferrara

Motivazioni / Motivation
Tratta una tematica attuale con ironia e leggerezza.

It deals with a current issue with irony and lightness.

 

→SEZIONE SPAZIO ITALIA / SPAZIO ITALIA SECTION

– Miglior Interprete / Best Actor – Actress
ex-aequo
Grazia Leone in Il cigno

Lucio Patanè in Il barbiere complottista

Motivazioni / Motivation
Per Grazia leone: Una recitazione che agevola la comprensione senza minimizzare il lutto. Chiara esposizione e mimica facciale.

Per Lucio Patanè: Interpretazione brillante ed esilarante in grado di strappare un sorriso allo spettatore.

Per Grazia Leone: A recitation that facilitates understanding without minimizing mourning. Clear exposure and facial expressions.

For Lucio Patanè: Brilliant and hilarious interpretation capable of making the viewer smile.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

PREMI DELLA GIURIA SPAZIO ITALIA / SPAZIO ITALIA JURY AWARD

→SEZIONE SPAZIO ITALIA / SPAZIO ITALIA SECTION

– Miglior Film / Best Film
Soluzione fisiologica di / by Luca Maria Piccolo

Motivazioni / Motivation
Il film accompagna lo spettatore in un flusso di pensieri, emozioni e suggestioni che ipnotizza, il magistrale monologo del protagonista prende per mano chi guarda e lo porta in un tema difficile e necessario, come quello della sessualità delle persone con disabilità. uno di quei film che ti trasportano nel guardarlo, e solo quando finisce ti soffermi a collegare tutti gli indizi avuti nella visione, per capire a fondo il messaggio. Alla fine del percorso, ambientato meravigliosamente, con una scenografia impeccabile, resta profonda l’esperienza di quel dolore, che da spettatore diventa quasi proprio. Il coprotagonista vive pienamente ogni scena e la abita profondamente, anche se ripreso solo in parte, mai per intero in scena, spesso è un respiro, un suono, un pezzo di immagine che sa sempre cosa dire.

The film accompanies the viewer in a hypnotizing flow of thoughts, emotions and suggestions, the masterful monologue of the protagonist takes the viewer by the hand and leads him into a difficult and necessary theme, such as that of the sexuality of people with disabilities. one of those films that transports you to watching it, and only when it ends do you stop to connect all the clues you had in the vision, to fully understand the message. At the end of the journey, wonderfully set, with an impeccable scenography, the experience of that pain remains profound, which as a spectator becomes almost one’s own. The co-star fully lives every scene and inhabits it deeply, even if she shoots only in part, never entirely on stage, it is often a breath, a sound, a piece of image that always knows what to say.

 

– Miglior Soggetto / Best Topic
Cani di / by M.G. Naar, Andrea Banfi

Motivazioni / Motivation
Un film che conduce lo spettatore, dall’inizio alla fine, ad uno stato d’animo di sospensione. Plauso va al forte senso di realtà del regista che non fa sconti, infatti proprio l’assenza di “fiocchettature” rende il film autentico al punto tale da avere il coraggio di raccontare quanto può essere marcia l’umanità. La totale assenza di umanità, appunto, si riscontra dalla scelta dei personaggi principali del soggetto: figure fragili cioè i bambini ed i cani in contesti estremi e di grande violenza. La cifra stilistica è la crudezza. Si può definire un film silenzioso perchè lascia parlare molto le immagini grazie alla bravura degli attori e alla scelta dei luoghi decisi e netti. Il film nel suo racconto si manifesta un prodotto molto profondo.

A film that leads the viewer, from start to finish, to a state of mind of suspension. Applause goes to the strong sense of reality of the director who makes no concessions, in fact the very absence of “bows” makes the film authentic to the point of having the courage to tell how rotten humanity can be. The total absence of humanity, in fact, is found in the choice of the main characters of the subject: fragile figures, i.e. children and dogs in extreme contexts and of great violence. The stylistic signature is rawness. It can be defined as a silent film because it lets the images speak a lot thanks to the skill of the actors and the choice of decisive and clear-cut places. In its narrative, the film reveals itself as a very profound product.

 

– Miglior Attore / Best Actor
Ruben Santiago Vecchi in Cani

Motivazioni / Motivation
Per la sua straordinaria abilità di comunicare direttamente con le “fibre” più profonde dell’animo, trascendendo le parole, attraverso uno sguardo che racconta mille storie, in una interpretazione autentica e credibile che ha reso il suo personaggio vivo, tangibile e indelebile.

For his extraordinary ability to communicate directly with the deepest “fibres” of the soul, transcending words, through a gaze that tells a thousand stories, in an authentic and credible interpretation that made his character alive, tangible and indelible.

 

– Miglior Attrice / Best Actress
Lidia Vitale in Macerie

Motivazioni / Motivation
Grazie ad una profondità spessa, concreta, interpreta la maternità sofferente e coraggiosa, indomita e fragile allo stesso tempo con grande maestria ed emozione. I lineamenti dritti e spigolosi si sciolgono negli occhi profondi ed espressivi. Anche la voce e la gestualità assume la forza della sua protagonista non sottraendosi mai al dolore e aggrappandosi sempre con le unghie alla vita, anche tra le sue macerie.

Thanks to a thick, concrete depth, she interprets suffering and courageous motherhood, indomitable and fragile at the same time with great skill and emotion. Her straight and angular features melt in her deep and expressive eyes. Even her voice and gestures take on the strength of the protagonist, never escaping the pain and always clinging to her life with his nails, even among her rubble.

 

– Miglior Fotografia / Best Cinematography
Jacopo Maria Caramella in The delay 

Motivazioni / Motivation
Attraverso I’uso di prospettive insolite, composizioni audaci e una tavolozza cromatica sorprendente, è stata creata un’atmosfera straniante che ha comunicato in modo coinvolgente l’esperienza del protagonista, evidenziando la disconnessione tra l’aspetto visivo e sonoro.

Through the use of unusual perspectives, bold compositions and a surprising color palette, an alienating atmosphere was created that immersively communicated the protagonist’s experience, highlighting the disconnect between the visual and the aural.

 

– Miglior Montaggio / Best Editing
Il barbiere complottista di / by Valerio Ferrara

Motivazioni / Motivation
Il film scorre in maniera fluida e lineare; l’apertura con il piano sequenza introduttivo riesce a calare lo spettatore nell’inquietudine del personaggio, e tutto il montaggio poi accompagna e interpreta l’evoluzione e la conclusione della storia.

The film flows smoothly and linearly; the opening with the introductory sequence plan manages to immerse the viewer in the restlessness of the character, and the whole editing then accompanies and interprets the evolution and conclusion of the story.

 

– Miglior Scenografia / Best Scenography
Soluzione fisiologica di / by Luca Maria Piccolo

Motivazioni / Motivation
La grande casa, di cui si intuisce il fasto in un passato recente, è la quinta perfetta in cui si muovono i protagonisti del film ed è pienamente parte della storia narrata. Le tele pittoriche. Unica reale espressione del co-protagonista di cui non sentiamo mai la voce o vediamo lo sguardo, sono la manifestazione dei suoi sentimenti stati d’animo in un contrasto, anche cromatico, forte e deciso con il silenzio al quale “l’incidente” I’ha condannato.

The big house, whose magnificence can be sensed in the recent past, is the perfect backdrop in which the protagonists of the film move and is fully part of the story being told. Pictorial canvases. The only real expression of the co-protagonist whose voice we never hear or see is the manifestation of his feelings and moods in a contrast, even chromatic, strong and decisive with the silence to which the “accident” He condemned it.

 

– Miglior Colonna Sonora / Best Soundtrack
Macerie di / by Federico Mazzarisi

Motivazioni / Motivation
Per la dolce malinconia, linquietudine e l’affanno che fa provare. Una colonna sonora che non può passare inosservata, poiché rispecchia ed amplia in modo naturale le emozioni che I’opera trasmette, fondendosi con i dialoghi ed i rumori e diventando cosi un pezzo di anima del film.

For the sweet melancholy, the restlessness and the breathlessness it makes you feel. A soundtrack that cannot go unnoticed, as it naturally reflects and expands the emotions that the work transmits, merging with the dialogues and noises and thus becoming a piece of the film’s soul.

 

– Miglior Ambientazione / Best Environment
Recomaterna di / by Giuseppe Sangiorgi

Motivazioni / Motivation
Per l’autenticità dell’ambientazione, dei luoghi, degli spazi e della lingua. Tutto è parte di un affresco abbagliante del Sud, che attraverso le persone che parlano o solo si guardano esprime la pienezza delle sue tinte forti e della sua vitalità.

For the authenticity of the setting, places, spaces and language. Everything is part of a dazzling fresco of the South, which expresses the fullness of its strong colors and its vitality through the people who talk or just look at each other.

 

– Miglior Attrice non protagonista / Best Supporting actress
Enza Cammarata in Recomanda

Motivazioni / Motivation

Nonna Enza, figura simbolica ed iconica nel ruolo di se stessa, offre un’interpretazione caratterizzata da una distintiva gestualità e da dialoghi sintetici e concisi in dialetto siciliano, racchiudendo la totalità di una cultura: il Sud. Enza, la nonna protettiva, con la sua recitazione autentica e spontanea, raccontando una favola, lascia in dono con tanta naturalezza un insegnamento di vita attraverso un dialogo fatto di gesti semplici ed occhi grandi pieni di storia, di chi ha imparato a non avere mai paura”.

Nonna Enza, a symbolic and iconic figure in the role of herself, offers an interpretation characterized by a distinctive gesture and synthetic and concise dialogues in Sicilian dialect, encompassing the totality of a culture: the South. Enza, the protective grandmother, with his authentic and spontaneous acting, telling a story, leaves as a gift with such naturalness a teaching of life through a dialogue made of simple gestures and big eyes full of history, of those who have learned to never be afraid”.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

MENZIONI SPECIALI DEL LFF / LFF SPECIAL MENTION

El soldado di / by Matteo Faccenda | Italy, Switzerland

Motivazioni / Motivation
Per averci ricordato come possa esistere l’umanità nella disumanità.

For reminding us how humanity can exist in inhumanity.

 

Elgotra di/ by Younes Ben Hayria | Tunisie

Motivazioni / Motivation
Per aver portato al festival un pezzo inedito della sua Tunisia facendoci vivere le suggestioni della poesia popolare.

For having brought an unpublished piece of his Tunisia to the festival, making us experience the suggestions of popular poetry.

 

Erreconzero di / by Andrea Ferrante | Italy

Motivazioni / Motivation
Per la delicatezza con la quale ha trattato un tema cosi fortemente vivo nelle nostre memorie.

For the delicacy with which he treated a theme so strongly alive in our memories.

 

Donde los niños no sueñan di / by Stefano Sbrulli | Italy

Motivazioni / Motivation
Per l’empatia con la quale ha raccontato un problema cosi drammaticamente complesso.

For the empathy with which he described such a dramatically complex problem.

SEZIONE INTERNAZIONALE – CORTOMETRAGGI FICTION
INTERNATIONAL SECTION – SHORT FICTION FILM

An irish goodbye di/by Tom Berkeley, Ross White
23 min | 2022 | UK

El soldado di/by Matteo Faccenda
20 min | 2022 | Italy, Switzerland

Estrellas del desierto di/by Katherina Harder Sacre
18 min | 2022 | Spain

Las Visitantes di/by Enrique Buleo
15 min | 2022 | Spain

Les Huitres di/by Maia Descamps
23 min | 2022 | Belgium

Le soldat di/by Loïc Guilpain
2 min | 2021 | France

Miasma di/by Tiantian He
20 min | 2022 | China

Neve di/by Alessia Buiatti
14 min | 2022 | Italy

Paris 2024 di/by Pierre Larribe
7 min | 2022 | France

Rustling di/by Tom Furniss
10 min | 2022 | New Zealand

Solo un ensayo di/by Hugo Sanz
19 min | 2022 | Spain

Split ends di/by Alireza Kazemipour
14 min | 2022 Iran, Canada

The Father, The Son and The Rav Kalmenson di/by Dayan D. Oualid
15 min | 2023 | France

The knife in your heart di/by Genrikh Ignatov
34 min | 2022 | Russia

The silent echo di/by Suman Sen
15 min | 2022 | India,France,Bangladesh,Nepal

Woman as Image, Man as Bearer of the Look di/by Carlos Velandia
7 min | 2022 | Colombia

DISCOVER THE FILMS OF SHORT FICTION SECTION

|||||||||||||||||||||

SEZIONE INTERNAZIONALE – CORTOMETRAGGI DI ANIMAZIONE
INTERNATIONAL SECTION – SHORT ANIMATION FILM

A guerra finita di/by Simone Massi
5 min | 2022  | Italy

Back to rock di/by Gor Yengoyan
9 min | 2023 | Armenia

Bright Souls di/by Anastasiia Zhakulina
8 min | 2023 | Russia

Kharms di/by Svetlana Andrianova
8 min | 2022 | Russia

King’s Garden di/by Iraj Mohammadi Razini
7 min | 2022 | Iran

La mangue di/by Philippe Kastelnik
12 min | 2022 | France

Tear Off di/by Clément Del Negro, Charlotte Fargier, Héloïse Neveu, Camille Souchard, Nalini Bhasin, Mikko Petremand, Matthias Bourgeuil
6 min | 2022 | France

The Cabbage Miracle di/by Inna Evlannikova
16 min | 2022 | Russia

Wormwood-25 di/by Nadia Goldman
18 min | 2023 | Russia

DISCOVER THE FILMS OF SHORT ANIMATION SECTION

|||||||||||||||||||||

SEZIONE INTERNAZIONALE – CORTOMETRAGGI DOCUMENTARI
INTERNATIONAL SECTION – SHORT DOCUMENTARY FILM

Carpenter di/by Xelîl Sehragerd
14 min | 2023 | Kurdistan

Donde los niños no sueñan di/by Stefano Sbrulli
20 min | 2022 | Italy

Salgar di/by Pedro Vinìcius
14 min | 2022| Brazil

Serpiente en Occidente di/by Yessica Hurtado
25 min | 2023 | Spain

Stati d’infanzia di/by Arianna Massimi
25 min | 2022 | Italy

DISCOVER THE FILMS OF SHORT DOCUMENTARY SECTION

|||||||||||||||||||||

SEZIONE INTERNAZIONALE – LUNGOMETRAGGI
INTERNATIONAL SECTION – FEATURE FILM

Elgotra di/by Younes Ben Hayria
27 min | 2023 | Tunisie

Erreconzero di/by Andrea Ferrante
80 min | 2022 | Italy

Tam Tam basket di/by Mohamed Kenawi
47 min | 2022 | Italy, Qatar

DISCOVER THE FILMS OF FEATURE FILM SECTION

|||||||||||||||||||||

SPAZIO ITALA 

Il barbiere complottista di/by Valerio Ferrara
19 min | 2022

Cani di/by M.G. Naar, Andrea Banfi
16 min | 2022

Il cigno di/by Francesco Giardiello
9 min | 2023

The delay di/by Mattia Napoli
15 min | 2022 

Macerie di/by Federico Mazzarisi
20 min | 2023 

Mentre non c’eri  di/by Maurizio Rigatti
10 min | 2022

Recomaterna di/by Giuseppe Sangiorgi
10 min | 2023

Soluzione fisiologica di/by Luca Maria Piccolo
15 min | 2023 

DISCOVER THE FILMS OF SPAZIO ITALIA SECTION

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

EXTRA FILM

In programmazione: 13  agosto 2023
And, towards happy alleys
di/by
Sreemoyee Singh
Genere / Genre: Doc
75 min | 2023 | India

Synopsis:
Un’appassionata dichiarazione d’amore per il cinema e la poesia iraniani, con cui Sreemoyee Singh testimonia la situazione precaria in cui si trovano i dissidenti del regime e testimonia la lotta di una generazione impavida di donne che chiede implacabilmente le proprie libertà civili, oppresse dalla censura della Repubblica Islamica.

A passionate declaration of love for Iranian cinema and poetry, with which Sreemoyee Singh testifies to the precarious situation in which dissidents of the regime find themselves and bears witness to the struggle of a fearless generation of women who relentlessly demand their civil liberties, oppressed by the censorship of the Islamic Republic.

 

In programmazione: 11  agosto 2023
Il mondo è troppo per me
di/by
Vania Cauzillo
Genere / Genre: Doc
63 min | 2023 | Italy

Synopsis:
Il documentario racconta la storia personale e musicale del chitarrista Vittorio Camardese, radiologo potentino, che si srotola sullo sfondo della Roma degli anni ’50 e ’60 del secolo scorso. A parlare sono le immagini, i video e le parole di chi l’ha conosciuto e ha letto la sua genialità, quella genialità che si distacca spesso dal protagonismo e che rimane appannaggio di pochi.

The documentary tells the personal and musical story of the guitarist Vittorio Camardese, a radiologist from Potenza, which unfolds against the backdrop of Rome in the 1950s and 1960s. Speaking are the images, videos, and words of those who knew him and read his genius, that genius which often separates itself from the limelight and remains the prerogative of the few.

 

In programmazione: 9  agosto 2023
Noi ce la siamo cavata
di/by
Giuseppe Marco Albano
Genere / Genre: Doc
72 min | 2022 | Italy

Synopsis:
“Noi ce la siamo cavata” è un documentario che va alla ricerca dei piccoli protagonisti di “Io speriamo che me la cavo”, film del 1992 diretto da Lina Wertmüller e interpretato da Paolo Villaggio. Oggi, trent’anni dopo, tutti gli interpreti raccontano quell’esperienza in questo documentario.

We got away with it is a documentary that seeks out the young protagonists of “I hope that I get away with it”, a movie from 1992 directed by Lina Wertmüller and starring Paolo Villaggio. Today, thirty years later, all the actors share their experience in this documentary.

 

In programmazione: 12  agosto 2023
Rosi about Eboli
di/by
Björn Blixt, Peter Englesson
Genere / Genre: Doc
20 min | 2022 | Italy, Sweden

Synopsis:
Il documentario mostra il “dietro le quinte” del film Cristo si è fermato a Eboli (1979) celebre opera del regista Francesco Rosi interpretato dal leggendario Gian Maria Volonté.

The documentary shows the “behind the scenes” view of the film Christ Stopped at Eboli (1979), a famous work by director Francesco Rosi starring the legendary Gian Maria Volonté.

 

In programmazione: 11  agosto 2023
Scordato
di/by
Rocco Papaleo
Genere / Genre: Fiction
104 min | 2023 | Italy

Synopsis:
La vita di Orlando (Rocco Papaleo), mite accordatore di pianoforti, tormentato da dolori alla schiena, cambia quando incontra Olga (Giorgia), un’affascinante fisioterapista, che gli diagnostica una contrattura “emotiva” e gli chiede di portarle una sua foto da giovane, così che lei possa aiutarlo a risolvere i suoi problemi. L’insolita richiesta spingerà Orlando a mettersi in viaggio e a rivivere quasi come uno spettatore gli eventi della vita che lo hanno reso l’uomo solitario e “contratto” che è oggi.

The life of Orlando (Rocco Papaleo), a meek piano tuner, tormented by back pain, changes when he meets Olga (Giorgia), a charming physiotherapist, who diagnoses him with an “emotional” contracture and asks him to bring her a photo of himself from young, so that she can help him solve his problems. The unusual request will push Orlando to travel and almost like a spectator to relive the life events that made him the solitary and “contracted” man he is today.

 

In programmazione: 12 agosto 2023
Talking with Rivers
di/by
Mohsen Makhmalbaf
Genere / Genre: Doc
50 min | 2023 | Iran

Synopsis:
Talking with Rivers è una conversazione tra Iran e Afghanistan, due paesi vicini che un tempo erano una sola terra. Questi, dopo essersi separati, condividono ora le loro storie, dall’era dell‘invasione sovietica alla Guerra civile e all’era Talebana, fino ad arrivare all’ascesa e alla caduta dell’America e al ritorno dei Talebani.

Talking with Rivers is a conversation between Iran and Afghanistan, two neighboring countries that were once one land. Separated, they now share their stories, from the Soviet invasion era to the Civil War and Taliban era, to the rise and fall of America and the return of the Taliban.

 

In programmazione: 10  agosto 2023
Tracce di Rocco
di/by
Marina Resta
Genere / Genre: Doc
16 min | 2023 | Italy

Synopsis:
Tracce di Rocco è un viaggio attraverso la Basilicata del passato e del presente, alla ricerca delle tracce iconografiche e metaforiche di Rocco Scotellaro.
Sviluppato nell’ambito del Premio Zavattini 2018/2019, è un cortometraggio documentario che accosta materiali audiovisivi eterogenei – d’archivio e girati ad hoc con stile osservativo – generando cortocircuiti tra passato e presente.

Traces of Rocco is a journey through the Basilicata of the past and present, in search of the iconographic and metaphorical traces of Rocco Scotellaro. Developed as part of the 2018/2019 Zavattini Prize, it is a documentary short film that juxtaposes heterogeneous audiovisual materials – archival and shot ad hoc with observational style – generating short circuits between past and present.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

INTERNATIONAL JURY

Sreemoyee Singh è una regista di Calcutta (India). Ha conseguito il dottorato di ricerca su “The Exiled Filmmaker in Post-Revolution Iran” presso la Jadavpur University nel 2022. Il suo interesse per il cinema e la poesia iraniani l’ha portata a viaggiare in Iran tra il 2015 e il 2019. Questo viaggio l’ha portata a girare il suo primo lungometraggio documentario “And, Towards Happy Alleys” (Be Kucheye Khoshbakht) e a imparare il persiano presso il Dehkhoda Lexicon Institute e il Center for Persian Studies di Teheran. Le sue ricerche approfondite sul cinema iraniano le hanno permesso di avere un accesso unico ai registi, agli artisti, agli attivisti e alle donne iraniane che generalmente sono diffidenti nei confronti dei media stranieri. Il suo film “And,Towards Happy Alleys” è stato presentato al Festival internazionale del cinema di Berlino (sezione Panorama) nel febbraio 2023 ed è stato proiettato in molti prestigiosi festival cinematografici, vincendo il premio come “miglior lungometraggio” nella competizione internazionale al BAFICI in Argentina. Sreemoyee ha anche lavorato come docente assistente di studi cinematografici alla St. Joseph’s University di Bangalore e come docente ospite alla New York University di Abu Dhabi (NYUAD).

Sreemoyee Singh is a filmmaker from Kolkata, India. She completed her PhD on “The Exiled Filmmaker in Post-Revolution Iran” from Jadavpur University in 2022. Her interest in Iranian cinema and poetry saw her travel to Iran between 2015-2019. This journey led to the filming of her first feature length documentary And, Towards Happy Alleys (Be Kucheye Khoshbakht) and learning Persian from Dehkhoda Lexicon Institute and Center for Persian Studies in Tehran. Her in-depth research about the cinema of Iran gave her unique access to Iranian filmmakers, artists, activists, and women who are otherwise wary of interaction with foreign media. And, Towards Happy Alleys launched at the Berlinale International Film Festival (Panorama section) in February 2023 and has gone to screen at many prestigious film festivals, winning the ‘best feature’ in the International Competition at BAFICI in Argentina. Sreemoyee has also worked as Assistant Professor of Film Studies at St. Joseph’s University, Bangalore and a Guest Lecturer at New York University, Abu Dhabi (NYUAD).

Anahita Adivi è una forza creativa multidisciplinare, lavora nel mondo della produzione e dell’intrattenimento. Con una formazione in sceneggiatura, poesia e un profondo amore per la vita e l’arte, come fondatrice di A Hit Production, ha dedicato i suoi talenti a numerosi scrittori per tradurre le loro idee in sceneggiature avvincenti, poesie o canzoni. La passione di Anahita per la narrazione si estende oltre i mezzi tradizionali. Attraverso il suo canale YouTube condivide contenuti preziosi su salute, benessere e intervista persone che hanno superato difficili prove nella vita. La sua naturale capacità di connettersi con persone di diverse origini deriva dalla sua vasta esperienza di vita su tre continenti e dalla collaborazione con persone di varie culture.

Anahita Adivi is a multifaceted creative force in the world of production and entertainment. With a background in screenwriting, poetry, and a deep love for life, she brings a unique blend of intuition and artistry to her work. As the founder of A Hit Production, she has dedicated her talents to helping writers translate their ideas into captivating screenplays, poetry, or songs. Anahita’s passion for storytelling extends beyond traditional mediums. Through her YouTube channel, she shares valuable content on health, wellness, and interviews inspiring individuals who have overcome life-changing ordeals. Her natural ability to connect with people from diverse backgrounds stems from her extensive experience living on three continents and collaborating with individuals from various cultures.

Amena Rezaei, 28 anni, Afghanistan. Si è laureata nel dipartimento di infermieristica. Ha svolto molte attività nel suo paese, come ad esempio lavorare  come istruttrice di pronto soccorso. Ha lasciato l’Afghanistan improvvisamente e ha molta esperienza nella sua professione. E’ stata volontaria e attivista per i diritti delle donne, ha fatto parte della società civile svolgendo molte attività su questioni importanti. Ha iniziato a recitare interpretando diversi personaggi in alcuni cortometraggi. Il suo sogno è diventare un’attrice di successo, in futuro, nel suo paese.

I’m Amena Rezaei 28 years old and from Afghanistan. I graduated from nursing department. I had much different activities in my country like I was working with an office as a Emergency trainer when I left suddenly Afghanistan and I have many years of experiences on my duty. I was volunteer of women rights and I did advocacy for our rights, I was civil society active and I had many activities and important issues I started to be actress and played some short films too, I saw beautiful dreams to be a successful actress in the future to my country.

Tatiana Poliektova e la sorella gemella Olga sono nate a San Pietroburgo, in Russia. Fin dai primi anni hanno iniziato a disegnare e si sono diplomate alla scuola d’arte e all’Università di Cinema e Televisione in animazione e computer grafica. In seguito hanno iniziato a lavorare insieme, in duo, come registe di animazione cinematografica. In questi anni hanno realizzato diversi cortometraggi d’animazione selezionati in oltre 300 festival in tutto il mondo ottenendo oltre 60 premi. Tra i riconoscimenti ricordiamo: Giffoni Film Festival e New York Int’l Children’s Film Festival. Il loro ultimo film “Mio nonno era un albero di ciliegio” è stato candidato agli Oscar ed è stato selezionato nella Long list come miglior cortometraggio d’animazione. Hanno tenuto diversi workshop sull’animazione cinematografica in Russia, Germania, Italia, Slovacchia, Cina ed Emirati Arabi. Lavorano anche presso lo studio di animazione Peterburg come registe della serie per bambini “Babiriki”, che ha miliardi di visualizzazioni su Internet. Nel 2019 hanno terminato il film “Ascolta papà!”. Attualmente stanno realizzando un nuovo film “Beast inside” insieme a Sacrebleu productions (Francia) e Cine-Litte productions (Germania).

Tatiana Poliektova, and her twin sister Olga were born in St-Petersburg, Russia.  Since early years they began to draw and graduated Art school and University of Cinema and Television in animation and computer graphic. After they started to work together as film director duo and animators. During these years they made several short animation films which took part over then in 300 worldwide festivals and earned over 60 awards. Among the awards are: Giffoni Film Festival and New York Int’l Children’s Film Festival. Their last film “My Grandfather was a cherry tree” was Oscar nominated and was selected to Long list as best short animation film.
They made several workshops about animation in Russia, Germany, Italy, Slovakia China and UAE. They also work at Peterburg animation studio as directors for kid’s series “Babiriki”, which have over billion of views in internet. In 2019 they have finished the new film “Listen Papa!”. Nowadays they are making a new film “Beast inside” together with Sacrebleu productions (France) and Cine-Litte productions (German).

Anna Akulevich è una regista e produttrice. Si è laureata presso l’Università Nazionale di Teatro, Film e Televisione Karpenko-Kary Kyiv. Ha esperienza nei campi della produzione cinematografica, televisiva e pubblicitaria. Ha prodotto per 4 anni una residenza internazionale di sceneggiatura per documentaristi in collaborazione con l’associazione cinematografica DOC Monde (Francia). Anna è stata mentore e curatrice del programma internazionale di cinema per documentaristi “Voci delle Regioni dell’Ucraina 2021”.

Anna Akulevich is a director, and producer. She graduated from Karpenko-Kary Kyiv National University of Theatre, Film & Television. She has experience in the fields of film/TV/advertising production. 4 years produce international script residence to the documentarians with the film association DOC Monde (France). Anna was mentor and curator of the international film program for documentary filmmakers “Voices of the Regions of Ukraine 2021”.

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

SPAZIO ITALIA JURY

Tania Carella
La mia esperienza artistica nasce da una formazione attoriale acquisita negli anni 2001 – 2009 e da un profondo senso di curiosità e ricerca nei confronti dei vari linguaggi appartenenti alle diverse forme di teatro.
Inizio nel 2002 a frequentare alcune scuole di teatro in Basilicata e contestualmente mi occupo della sezione teatro nella cooperativa “La Luna al Guinzaglio” grazie alla quale mi interfaccio con personalità del contesto della critica teatrale come Giorgio Testa e per la quale mi esibisco in performance teatrali che richiedono la voce come protagonista della scena.
Contestualmente prendo parte a residenze artistiche di teatro sperimentale con “Il teatro dei Sassi” e con la compagnia di “Teatro natura o’Thiasos” di Roma. Concorro alla selezione per la categoria “attrice” presso l’Accademia D’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Nel 2006 mi iscrivo alla classe di canto jazz presso il conservatorio di Potenza Carlo Gesualdo da Venosa e mi esibisco in diversi contesti culturali con molteplici formazioni jazzistiche. Nel 2009 divento socia fondatrice nonché presidente dell’associazione “Vicolè” con la quale organizzo due edizioni di un festival del cinema sordo “UN GIORNO DA SEGNARE” in collaborazione con il “Cinedeaf” di Roma.
Nel contempo inizio a prestare la mia voce come doppiatrice in alcuni cortometraggi, come speaker in molteplici spot pubblicitari per enti privati e pubblici e come voce narrante nel programma di RAITRE “I borghi più belli d’Italia”.
Nel 2022 frequento la scuola di formazione di speakeraggio pubblicitario Emme Academy di Milano. Nel periodo 2020 – 2023 frequento la scuola di doppiaggio VOICE ART DUBBING di Roma e partecipo a numerosi contest per doppiatori organizzati da Angelo Maggi. Prendo parte a percorsi formativi con direttori di doppiaggio come Bruno Alessandro, Giorgio Borghetti e Massimo Corvo.

My artistic experience comes from acting training acquired between 2001 and 2009, as well as a profound sense of curiosity and research into the various languages belonging to different forms of theatre. In 2002, I started attending theatre schools in Basilicata, while at the same time taking care of the theatre section at the “La Luna al Guinzaglio” cooperative. This allowed me to interact with personalities in the context of theatre criticism, such as Giorgio Testa, and to perform in theatrical productions where the voice played a central role.
At the same time, I participated in artistic residencies for experimental theatre with “Il teatro dei Sassi” and with the company “Teatro natura o’Thiasos” in Rome. I also competed in the selection for the “actress” category at the Silvio D’Amico Academy of Dramatic Arts. In 2006, I enrolled in a jazz singing class at the Conservatory of Potenza Carlo Gesualdo da Venosa and performed in various cultural contexts with multiple jazz ensembles. In 2009, I became a founding member and president of the “Vicolè” association, with which I organized two editions of a deaf film festival called “UN GIORNO DA SEGNARE” in collaboration with “Cinedeaf” of Rome.
During this time, I also began lending my voice as a dubber in some short films, as a speaker in many commercials for private and public entities, and as a narrator in the RAITRE program “The most beautiful villages in Italy.” In 2022, I attended the Emme Academy advertising voice training school in Milan. From 2020 to 2023, I attended the VOICE ART DUBBING dubbing school in Rome and participated in numerous voice acting competitions organized by Angelo Maggi. I took part in training courses with dubbing directors such as Bruno Alessandro, Giorgio Borghetti, and Massimo Corvo.

Nathalie Hazel Intelligente
Nathalie, in arte Nahaze, è un’artista materana con origini inglesi da parte di madre. Il suo nome d’arte deriva dalla fusione del nome della nonna materna Hazel e il suo nome Nathalie. Scoperta da Angelo Calculli esordisce nel 2019 a soli 18 anni con il brano Carillon in collaborazione con Achille Lauro e Boss Doms per Elektra Records, ottenendo la certificazione d’oro FIMI. Inizia a calcare i primi palchi come Deejay On Stage, Radio Bruno Estate e l’apertura del concerto di Achille Lauro & Orchestra Magna Grecia a Taranto.

Nathalie Hazel Intelligente, aka Nahaze, is an artist Matera born with English origins on her mother’s side. His stage name comes from the merger of the name of maternal grandmother Hazel and her name Nathalie. Discovered by Angelo Calculli, she made her debut in 2019 at only 18 years with the song Carillon in collaboration with Achille Lauro and BossDoms for Elektra Records, obtaining the FIMI gold certification. Start treading the first stages as Deejay On Stage, Radio Bruno Estate and the opening of the Achille concert Lauro & Magna Grecia Orchestra in Taranto.

Rocchina Mecca
Sono una sognatrice di storie e di mondi, una ricercatrice di bellezza in ogni forma d’arte.
La mia passione per la scrittura mi ha portato a diventare una progettista culturale, copywriter e digital storyteller, sempre alla ricerca di nuove fonti di ispirazione e di bellezza, che trovo ovunque: nella natura, nell’arte, nella letteratura, nella musica e in ogni forma di espressione artistica.
Amo scrutare il mondo attraverso gli occhi dei personaggi che popolano le storie che scrivo, o che mi vengono affidate nelle sceneggiature. 
Credo che ogni storia abbia il potere di trasformare il nostro modo di pensare e di vedere il mondo, e cerco di mettere questa convinzione al servizio di ogni progetto che realizzo.

I am a dreamer of stories and worlds, a seeker of beauty in every form of art. My passion for writing has led me to become a cultural planner, copywriter, and digital storyteller, always in search of new sources of inspiration and beauty, which I find everywhere: in nature, art, literature, music, and every form of artistic expression. I love to scrutinize the world through the eyes of the characters that inhabit the stories I write, or those entrusted to me in screenplays. I believe that every story has the power to transform our way of thinking and seeing the world, and I strive to put this conviction at the service of every project I undertake.

Mariella Stella
Si occupa di innovazione sociale, attivismo civico e impresa culturale e creativa. Nel 2012 ha fondato a Matera il progetto di innovazione sociale internazionale: Casa Netural. Promuove progettualità che mettono in connessione i mondi del pubblico e del privato. In ambito accademico ha gestito percorsi di didattica dedicati alla fortuna delle lingue classiche nel teatro e cinema contemporanei. Lavora alla definizione di processi e politiche che coniugano il coinvolgimento delle comunità con la stesura di azioni di sviluppo territoriali efficaci, soprattutto in ambito culturale, nelle aree interne. Si occupa di politiche di genere e formazione alla leadership di giovani donne.

Mariella Stella is involved in social innovation, civic activism, and cultural and creative entrepreneurship. In 2012, she founded the international social innovation project Casa Netural in Matera. She promotes projects that connect the worlds of public and private sectors. In the academic field, she has managed educational programs dedicated to the influence of classical languages in contemporary theater and cinema. She works on defining processes and policies that combine community involvement with effective territorial development actions, particularly in the cultural sector in inland areas. She is also engaged in gender policies and in providing leadership training for young women.

Fiorella Fiore
Storica dell’arte, dal 2008 si occupa di curatela, critica e gestione di eventi culturali, in particolare per la Basilicata, dove ha scelto di rientrare dopo gli studi, collaborando, però, anche con diverse realtà fuori regione e a progetti di respiro internazionale. Da gennaio 2017 è stata rappresentante regionale per la Basilicata del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (divenuto poi Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO) per il quale si è occupata dell’organizzazione del primo UNESCO Italian Youth Forum che ha avuto luogo a Matera nel 2018; oggi invece fa parte dell’Associazione come socio Advisor. Dal 2016 collabora con la testata “Il Giornale dell’Arte”. Dal 2017 è consigliere del coordinamento Basilicata-Calabria di ICOM Italia. Da febbraio 2020 è iscritta nell’elenco nazionale dei professionisti competenti a eseguire interventi sui beni culturali (D.M. 244 del 20 maggio 2019) per la Basilicata. Da ottobre 2021 è PhD student presso il corso “Cities and Landscapes: Architecture, Archaeology, Cultural Heritage, History and Resources”, XXXVII ciclo, DiCEM – Università degli Studi di Basilicata.

An art historian, she has been involved in the curation, criticism, and management of cultural events since 2008, particularly in Basilicata, where she chose to return after her studies. However, she has also collaborated with various organizations outside the region and on international projects. Since January 2017, she has been the regional representative for Basilicata of the Youth Committee of the Italian National Commission for UNESCO (later renamed the Italian Youth Association for UNESCO), where she was responsible for organizing the first Italian UNESCO Youth Forum, which took place in Matera in 2018. Today, she is a member of the Association as an Advisor. Since 2016, she has been collaborating with the newspaper “Il Giornale dell’Arte”. Since 2017, she has been a council member of the Basilicata-Calabria coordination of ICOM Italy. Since February 2020, she has been registered in the national list of professionals qualified to carry out interventions on cultural heritage (D.M. 244 of May 20, 2019) for Basilicata. Since October 2021, she has been a PhD student in the course “Cities and Landscapes: Architecture, Archaeology, Cultural Heritage, History and Resources,” XXXVII cycle, DiCEM – University of Basilicata.

PROGRAMMA  24a LFF 
(versione italiana) 

 

→ 07 AGOSTO  2023  – MARINA DI PISTICCI / SAN BASILIO – LIDO FARELLA
05:00 / 07:00CONCERTO ALL’ALBA – SEMPRE NUOVA È L’ALBA – Musica Visiva di Eufemia Mascolo / Sitar e Contrabbasso

|||||||||||||||||||||

09 AGOSTO  2023 – PISTICCI CENTRO

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:30 / 18:00 Apertura Lavori 

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30/ 19:00 – TalkCarmelo Romano / BookToker
19:00 / 20:45 Lab – Scrittura creativa e improvvisazione teatrale  a cura  di Laura Marziali

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30Podcast Live – #Pennaecalamaio – “Volevo solo una cineperiferia” con Mauro Acito e Dario Colacicco. Un racconto spontaneo e ironico da quelli di “Volevo solo aprire un museo”
20:30 / 21:00 – Talk – Libri e  TikTok con Carmelo Romano. Conduce Filippo Solibello
21:00 / 21:30 – Talk – “Diritto all’oblio”-  Tutela dei pazienti oncologici. Con Laura Marziali (attivista oncologica), Luca Braia e Gerardina Sileo (Consiglieri Regionali – Basilicata, tra i primi firmatari della proposta di legge lucana)
21:30 / 22:30 Proiezioni  Extra Film – Noi ce la siamo cavata di Giuseppe Marco Albano. Incontro con registi e produttori. Conduce Fabio Morici
22:30 / 23:00 Proiezioni  Extra Film – Cinemaperlascuola a cura del CineParco TILT.
Incontro
con filmmaker. Conduce Fabio Morici
23:00 /00:00 – Lectio Magistralis di  Vincenzo Schettini – La Fisica (e il Cinema) che ci piace

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 21:50 – Proiezioni FilmBlocco A
21:50 / 23:00 – Proiezioni  FilmBlocco B
23:00 / 00:00 – Proiezioni  Film Blocco C

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

10 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:00 – Masterclass – We, Women and World con Ivana Lotito e Tatiana Poliektova
20:00 / 20:30 – Proiezioni Extra Film – Schegge di Sapir – Academic Collage – Israel – Let sleeping dogs lie di Sharay Abergel, Noy Freiman, Guy Livnat / When alone di Paz Bernstein

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30 / 19:30CineTalk con  le giurate nazionali e internazionali
19:30 / 21:00Lab di animazione cinematografica a cura di Roberta Gioia

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30 – Podcast Live #UvaPuttanella – “Volevo solo una cineperiferia” con Mauro Acito e Dario Colacicco
20.30 / 21.00 Proiezioni Extra Film Tracce di Rocco di Marina RestaIncontro con la regista
21:00 / 21:30 Lectio Magistralis di Ivana Lotito. Conduce Fabio Morici.
21:30 / 22:30- Live ShowAngelo Calculli presenta  Da 100 a 10. Un viaggio nella musica in Rolls-Royce” con Alessio “Pinuccio” Giannone e live performance di Nahaze e Cali. Conduce Filippo Solibello
22:30 / 00:00 Lectio Magistralis di Franco Arminio – Rocco Scotellaro Superstar

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 21:30 – Proiezioni Film –  Blocco D
21:30 / 22:30 Proiezioni FilmBlocco E
22:30 / 00:00 Proiezioni Film Blocco F

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 – WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

11 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:00 / 18:00 – Matera – Gerusalemme / Analogie tra Cinema e Architettura. Presentazione progetto con Domenico Bennardi (Sindaco di Matera), Domenico Albano (Sindaco di Pisticci), Angelo Mellone (Lucana Film Commission) 
18:00 / 19:30 – Masterclass – We, Women and World con Michela Andreozzi, Anna Akulevich, Sreemoyee Singh
20:00 / 20:30 – Proiezioni Extra Film – Schegge di Sapir – Academic Collage – Israel – In the meantime di Tamar Hatzroni / Insomnia di Ilona Yudin

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30 / 19:30 CineTalk con Mohsen Makhmalbaf
19:30 / 20:30 Talk con Pegah Moshir Pour
20:30 / 21:30 Lab – Lettura – Rocco Scotellaro #ilragazzolucano

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:00 / 19:15 – Podcast Live #BasilicataTerradiCinemaGreen – “Volevo solo una cineperiferia” con Mauro Acito e Dario Colacicco.
19:15 / 20:00 Talk/Live performance – I Parchi lucani narrati con testi e acquerelli a cura di Raffaele Pentasuglia.
Talk con Antonio Nicoletti (APT Basilicata), Cosimo Latronico (Assessore Regionale Ambiente). Modera Fabio Vito Lacertosa.  Music Live performance di Federico Ferrandina
20.30 / 21.00 – Talk – Presentazione della candidatura di Bernalda – Metaponto a Capitale Italiana della Cultura 2026, in rete con tutte le cittadine della costa jonica. Incontro con i sindaci della città di Bernalda, Pisticci, Scanzano, Policoro, Nova Siri e Rotondella. Conduce Filippo Solibello
21:00 / 22:45 Proiezioni  FilmScordato di Rocco Papaleo
Incontro con il regista. Conduce Fabio Morici e Filippo Solibello
23:00 / 00:00 – Concerto – Orchestra Sinfonica Tebaide –
Omaggio alla grande canzone italiana

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 22:00 – Proiezioni  FilmBlocco  G
22:00 / 23:00 Proiezioni  Film Blocco H
23:00 / 00:00 – Proiezioni Extra Film – Il mondo è troppo per me di Vania Cauzillo. Incontro con la regista. Conduce Andrea Di Consoli.
00:00 / 00:30 – Music Live Performance di Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo
00:30 / 01:30 – Lectio Magistralis – Cinema. Memorie e Utopie di Amos Gitai. Conduce Anton Giulio Mancino

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

12 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – Cinema e Bellezza di Mohsen Makhmalbaf
20:00 / 20:30 – Proiezioni Extra Film – Schegge di Sapir –
Academic Collage – Israel – Raido di Avraham Ilan / Excess cargo di Einat Keshet

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:00 / 20:00 – Lab – Rocco Scotellaro Contest
20:00 / 22:00 – Proiezioni / Film  –  Laboratorio di Animazione cinematografica di Roberta Gioia

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 19:30 Podcast Live#IntelligenzaArtificiale  #AI  – “Volevo solo una cineperiferia” con Mauro Acito e  Dario Colacicco
Ospite Andrea Grieco
20:30/ 21:30 Talk – L’Intelligenza artificiale e Cinema con Pasquale Viscanti e Giacinto Fiore, co.founder AI WEEK,  Alessandro Loprieno founder We Short. Conduce Pegah Moshir Pour
21:30 / 22:00 – Proiezione Extra FilmRosi About Eboli di Björn Blixt e Peter Englesson. Incontro con gli autori. Conduce Giulia Longo
22:00 / 23:00 Proiezione  Extra Film – Talking with Rivers di  Mohsen Makhmalbaf
23:00 / 00:00Lectio Magistralis di Mohsen Makhmalbaf. Conduce Anton Giulio Mancino

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 22:00 – Proiezioni Film- Blocco I
22:00 / 23:00 – Proiezioni Film – Blocco J
23:00 / 00:00 – Proiezioni Film – Blocco  K  

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

13 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

CORTILE / Palazzo Giannantonio
20:00 / 20:30 – Proiezioni Extra Film – Schegge di Sapir –
Academic Collage – Israel – Relics di Rotem Ezra, Yonatan Domosh / These di Tamar Kharitonov, Rotem Ezra

SALA GRANDE /  Palazzo Giannantonio
18:30 /20:30 – Podcast Live #MondoVisioni  – “Volevo solo una cineperiferia” con  Mauro Acito e Dario Colacicco 
Interventi di Anahita Namavar, Mariella Stella, Fiorella Fiore, Rocchina Mecca, Tania Carella, Nathalie Hazel Intelligente
21:00 / 21:30 Lectio Magistralis di Michela Andreozzi. Conduce Fabio Morici
21:30 / 22:30 Proiezioni  Extra Film – Cinemaperlascuola a cura del CineParco TILT.
Incontro
con filmmaker. Conduce Fabio Morici

23:00 / 00:00 –  Premiazione e cerimonia di chiusura

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
18:30 / 19:30 – Cinema Bendato – Cinema ad Alta Voce – Next Floor di Denis Villeneuve / 22nd of April di Cesare Maglione.
Manola Rotunno (voce narrante), Fabio Pappacena (voce narrante) Gabriele D’Angella (fisarmonica e rumori), Roberto Di Biase (tromba) in partnership con l’Unione italiana dei Ciechi e Ipovedenti – Matera
19:30 / 20:00 – Presentazione della sezione Short For Capital – Capitali Europee della Cultura
20:00 / 20:30
Proiezione Extra Film – Rea di Adelaide Dante De Fino
20:30 / 22:00  – Proiezione Extra Film  – And, Towards Happy Alleys dSreemoyee Singh. Incontro  con  la regista

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 01:00WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

FILM TOUR – CINEPASSEGGIATE
→  Matera – 11 Agosto 2023 / h 9:30 – 12:30 / Tracce di Pier Paolo Pasolini
→  Craco – 12 Agosto 2023 / h 9:30 – 12:30 / Tracce di Francesco Rosi
→  Pisticci Mare / Porto Argonauti – 13 agosto 2023 / h 9:30 – 12:30 / Sulla via dei delfini (con imbarcazioni)

|||||||||||||||||||||

 

//// BLOCCO FILM LEGEND ////

→ 09 AGOSTO 2023 //

Blocco A / 80 min
An irish goodbye di Tom Berkeley, Ross White – 23 min | 2022 | UK | Fic
Il barbiere complottista di Valerio Ferrara – 19 min | 2022 | Spa Ita Fic
Carpenter di Xelîl Sehragerd – 14 min | 2023 | Kurdistan | Doc
Split ends di Alireza Kazemipour – 14 min | 2022 Iran, Canada |Fic
Macerie di Federico Mazzarisi – 20 min | 2023 | Spa Ita Fic

Blocco B / 71 min
The knife in your heart di Genrikh Ignatov – 34 min | 2022 | Russia |Fic 
Estrellas del desierto di Katherina Harder Sacre – 18 min | 2022 | Spain| Fic
Salgar di Pedro Vinìcius – 14 min | 2022| Brazil | Doc
A guerra finita di Simone Massi – 5 min | 2022 | Italy | Ani

Blocco C / 56 min
Solo un ensayo di Hugo Sanz – 19 min | 2022 | Spain | Fic
Tear Off di Clément Del Negro, Charlotte Fargier, Héloïse Neveu, Camille Souchard, Nalini Bhasin, Mikko Petremand, Matthias Bourgeuil – 6 min | 2022 | France | Ani
Il cigno di Francesco Giardiello – 9 min | 2023 | Spa Ita Fic
Las Visitantes di Enrique Buleo – 15 min | 2022 | Spain | Fic
Paris 2024 di Pierre Larribe – 7 min | 2022 | France  | Fic

→ 10 AGOSTO 2023 //

Blocco D / 61 min
Les Huitres di Maia Descamps – 23 min | 2022 | Belgium | Fic
Bright Souls di Anastasiia Zhakulina – 8 min | 2023 | Russia | Ani

Cani di M.G. Naar, Andrea Banfi – 16 min | 2022  |  Spa Ita Fic
Neve di Alessia Buiatti – 14 min | 2022 | Italy  | Fic

Blocco E / 55 min
Kharms di Svetlana Andrianova – 8 min | 2022 | Russia | Ani
Tam Tam basket di Mohamed Kenawi – 47 min | 2022 | Italy, Qatar | Feature

Blocco F / 63 min
Miasma di Tiantian He – 20 min | 2022 | China |Fic
Wormwood-25 di Nadia Goldman – 18 min | 2023 | Russia | Ani
The delay di Mattia Napoli – 15 min | 2022 | Spa Ita Fic
Rustling di Tom Furniss – 10 min | 2022 | New Zealand | Fic

→ 11 AGOSTO 2023 //

Blocco G / 67 min
Serpiente en Occidente di Yessica Hurtado – 25 min | 2023 | Spain | Doc
Soluzione fisiologica di Luca Maria Piccolo – 15 min | 2023  | Spa Ita Fic
Elgotra di Younes Ben Hayria – 27 min | 2023 | Tunisie | Feature

Blocco H / 57 min
Le Soldat di Loic Guilpain – 2 min | 2022 | France | Fic
The Father, The Son and The Rav Kalmenson di Dayan D. Oualid – 15 min | 2023 | France | Fic
Stati d’infanzia di Arianna Massimi – 25 min | 2022 | Italy | Doc
Recomaterna di Giuseppe Sangiorgi – 10 min | 2023 | Spa Ita Fic

→ 12 AGOSTO 2023 //

Blocco I / 80 min
Erreconzero di Andrea Ferrante – 70 min | 2022 | Italy | Feature

Blocco J / 59 min
La mangue di Philippe Kastelnik – 12 min | 2022 | France | Ani 
Mentre non c’eri di Maurizio Rigatti – 10 min | 2022 |Spa Ita Fic
Donde los niños no sueñan di Stefano Sbrulli – 20 min | 2022 | Italy | Doc
El soldado di Matteo Faccenda – 20 min | 2022 | Italy, Switzerland | Fic

Blocco K / 57 min
The Cabbage Miracle di Inna Evlannikova – 16 min | 2022 | Russia | Ani
Back to rock di Gor Yengoyan – 9 min | 2023 | Armenia | Ani

The silent echo di Suman Sen – 15 min | 2022 | India,France,Bangladesh,Nepal | Fic
King’s Garden di Iraj Mohammadi Razini – 7 min | 2022 | Iran | Ani
Woman as Image, Man as Bearer of the Look di Carlos Velandia – 7 min | 2022 | Colombia | Fic

|||||||||||||||||||||

PROGRAM  24th Lucania Film Festival
(english version)

→ 07 AUGUST  2023  – PISTICCI  SEA SIDE / SAN BASILIO – LIDO FARELLA
05:00 / 07:00 – SEMPRE NUOVA È L’ALBA – Concert by Eufemia Mascolo / Sitar and Contrabbass

|||||||||||||||||||||

09 AUGUST  2023 – PISTICCI

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:30 / 18:00 – Opening Ceremony

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30/ 19:00 – TalkCarmelo Romano / BookToker
19:00 / 20:45 Lab – Theatre lab by Laura Marziali

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30Podcast Live – #Pennaecalamaio  with Mauro Acito and Dario Colacicco
20:30 / 21:00 – Talk – Book and  TikTok with Carmelo Romano. Host Filippo Solibello
21:00/ 21:30- Talk –
Oncology patients’ rights. With Laura Marziali (oncology activist), Luca Braia and Gerardina Sileo (regional MPs)
21:30 / 22:30 Screenings Extra Film Noi ce la siamo cavata by Giuseppe Marco Albano. Talk with director and producers.. Host  Fabio Morici
22:30 / 23:o0 Screenings Extra Film – Film school by CineParco TILT. Talk with  filmmaker. Host Fabio Morici
23:00 / 00:00 – Lectio Magistralis by Vincenzo Schettini – La Fisica (e il Cinema) che ci piace

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 21:50 – Screening FilmBlock A
21:50 / 23:00 – Screening  Film – Block B
23:00 / 00:00 – Screening  Film – Block C

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

10 AUGUST 2023 – PISTICCI

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:00 – Masterclass – We, Women and World with  Ivana Lotito and Tatiana Poliektova

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30 / 19:30CineTalk with national and international jury members
19:30 / 21:00Lab Animation by Roberta Gioia

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30 – Podcast Live #UvaPuttanella with  Mauro Acito and Dario Colacicco
20.30 / 21.00 Proiezioni Extra Film Tracce di Rocco by Marina Resta.  Talk with the director
21:00 / 21:30 Lectio Magistralis by Ivana Lotito. Host Fabio Morici
21:30 / 22:30 – Live ShowAngelo Calculli presents  Da 100 a 10. Un viaggio nella musica in Rolls-Royce”, with Alessio “Pinuccio” Giannone. Live performance by  Nahaze and Cali. Host Filippo Solibello
22:30 / 00:00 Lectio Magistralis by Franco Arminio – Rocco Scotellaro Superstar

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 21:30 – Screenings FilmBlock D
21:30/ 22:30 Screenings Film – Block E
22:30 / 00:00 Screenings Film – Block F

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 – WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

11 AUGUST 2023 – PISTICCI

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:00/ 18:00 – Matera – Jerusalem project. Talk with major of Matera, Domenico Bennardi,  and Pisticci, Domenico Albano with the president of Lucana Film Commission, Angelo Mellone 
18:00 / 19:30 – Masterclass – We, Women and World with Michela Andreozzi, Anna Akulevich, Sreemoyee Singh

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30 / 19:30 CineTalk with Mohsen Makhmalbaf
19:30 / 20:30 Talk witj Pegah Moshir Pour
20:30 / 21:30 Lab – Lectures – Rocco Scotellaro #ilragazzolucano

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:00 / 19:15 – Podcast Live #BasilicataTerradiCinemaGreen with Mauro Acito e Dario Colacicco.
19:15 / 20:00 Talk/Live performance – The Lucania Parks by Raffaele Pentasuglia.
Talk wtih Antonio Nicoletti , APT Basilicata, Cosimo Latronico, Regional Minister for the Environment. Host  Fabio Vito Lacertosa.  Music Live performance by Federico Ferrandina
20.30 / 21.00 – Talk – Italian capital of culture 2026 project – Talk with the major of town network of Bernalda, Pisticci, Scanzano, Policoro, Nova Siri, Rotondella. Host Filippo Solibello
21:00 / 22:45  Screenings Extra FilmScordato by Rocco Papaleo. Talk with the director. Host Fabio Morici and Filippo Solibello
23:00 / 00:00 – Concerto – Orchestra Sinfonica Tebaide – Homage to Italian song 

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 22:00 – Screening  FilmBlock  G
22:00 / 23:00 Screening  Film Block H
23:00 / 00:00Screening Extra Film – Il mondo è troppo per me by Vania Cauzillo. Talk with director. Host Andrea Di Consoli.
00:00 / 00:30 – Music Live Performance by Roberto Angelini and Rodrigo D’Erasmo
00:30 / 01:30 – Lectio Magistralis – Cinema. Memories and Utopie by Amos Gitai

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

12 AUGUST 2023 . PISTICCI

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – Cinema and Beauty by Mohsen Makhmalbaf

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:00 / 20:00 – Lab – Rocco Scotellaro Contest
20:00 / 22:00 – Proiezioni / Film –  Animation Lab by Roberta Gioia

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30 Podcast Live#IntelligenzaArtificiale #AI with Mauro Acito and Dario Colacicco.
Guest Andrea Grieco
20:30/ 21:30 Talk – Artificial Intelligence and Cinema with Pasquale Viscanti and Giacinto Fiore, co.founder AI WEEK,  Alessandro Loprieno founder We Short. Host Pegah Moshir Pour
21:30 / 22:00 – Proiezione Extra FilmRosi about Eboli by  Björn Blixt and Peter Englesson. Talk with directors. Host Giulia Longo
22:00 / 23:00 Screening  Extra Film – Talking with Rivers by  Mohsen Makhmalbaf
23:00 / 00:00Lectio Magistralis by Mohsen Makhmalbaf. Host Antono Giulio Mancino

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
20:30 / 22:00 – Screening Film- Block I
22:00 / 23:00 – Screening Film – Block J
23:00 / 00:00 – Screening Film – Block 

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 24:00 WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

13 AUGUST 2023 – PISTICCI

CORTILE / Palazzo Giannantonio
20:00 / 20:30 – Screening Extra Film – Schegge di Sapir – Academic Collage – Israel – Relics by Rotem Ezra, Yonatan Domosh / These by Tamar Kharitonov, Rotem Ezra

SALA GRANDE /  Palazzo Giannantonio
18:30 / 20:30 – Podcast Live #MondoVisioni  with  Mauro Acito e Dario Colacicco.
With Anahita Namavar, Mariella Stella, Fiorella Fiore, Rocchina Mecca, Tania Carella, Nathalie Hazel Intelligente.
21:00/ 22:00Lectio Magistralis by Michela Andreozzi. Host Fabio Morici
22:00/ 23:30Screening  Extra Film – Cinemaperlascuola – CineParco TILT.
22:30 / 00:00 –  Awards ceremony and closing ceremony

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
18:30/19:30 –  Blind CinemaNext Floor by Denis Villeneuve di Denis Villeneuve / 22nd of April by Cesare Maglione.
Manola Rotunno (narrator voice), Fabio Pappacena (narrator voice) Gabriele D’Angella (accordion and noises), Roberto Di Biase (trumpet) in partnership with Italian Union of the Blind and Visually Impaired  of Italy – Matera
19:30 / 20:00 – Talk Short For Capital Section – European Capitals of Culture
20:00 / 20:30Proiezione Extra Film – Rea by  Adelaide Dante De Fino
20:30 / 22:00
 – Screening Extra Film – And, Towards Happy Alleys by Sreemoyee Singh. Talk with director

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 01:00WOB, Wine Office Bar
00:00 / 01:00 – Live Music performance, Dj Set , Art video Show

|||||||||||||||||||||

FILM TOUR – CINEPASSEGGIATE
→  Matera – 11 August 2023 / h 9:30 – 12:30 / Tracce by Pier Paolo Pasolini
→  Craco – 12 August 2023 / h 9:30 – 12:30 / Tracce by Francesco Rosi
→  Pisticci Sea / Porto Argonauti – 13 August 2023 / h 9:30 – 12:30 / On the ionian dolphins’ route (with boats)

 

//// BLOCCO FILM LEGEND////

→ 09 AUGUST 2023 //

Blocco A / 80 min
An irish goodbye by Tom Berkeley, Ross White – 23 min | 2022 | UK | Fic
Il barbiere complottista by Valerio Ferrara – 19 min | 2022 | Spa Ita Fic
Carpenter by Xelîl Sehragerd – 14 min | 2023 | Kurdistan | Doc
Split ends by Alireza Kazemipour – 14 min | 2022 Iran, Canada |Fic
Macerie by Federico Mazzarisi – 20 min | 2023 | Spa Ita Fic

Blocco B / 71 min
The knife in your heart by Genrikh Ignatov – 34 min | 2022 | Russia |Fic 
Estrellas del desierto by Katherina Harder Sacre – 18 min | 2022 | Spain| Fic
Salgar by Pedro Vinìcius – 14 min | 2022| Brazil | Doc
A guerra finita by Simone Massi – 5 min | 2022 | Italy | Ani

Blocco C / 56 min
Solo un ensayo by Hugo Sanz – 19 min | 2022 | Spain | Fic
Tear Off by Clément Del Negro, Charlotte Fargier, Héloïse Neveu, Camille Souchard, Nalini Bhasin, Mikko Petremand, Matthias Bourgeuil – 6 min | 2022 | France | Ani
Il cigno by Francesco Giardiello – 9 min | 2023 | Spa Ita Fic
Las Visitantes by Enrique Buleo – 15 min | 2022 | Spain | Fic
Paris 2024 by Pierre Larribe – 7 min | 2022 | France  | Fic

→ 10 AUGUST 2023 //

Blocco D / 61 min
Les Huitres by Maia Descamps – 23 min | 2022 | Belgium | Fic
Bright Souls by Anastasiia Zhakulina – 8 min | 2023 | Russia | Ani

Cani by M.G. Naar, Andrea Banfi – 16 min | 2022  |  Spa Ita Fic
Neve by Alessia Buiatti – 14 min | 2022 | Italy  | Fic

Blocco E / 55 min
Kharms by Svetlana Andrianova – 8 min | 2022 | Russia | Ani
Tam Tam basket by Mohamed Kenawi – 47 min | 2022 | Italy, Qatar | Feature

Blocco F / 63 min
Miasma by Tiantian He – 20 min | 2022 | China |Fic
Wormwood-25 by Nadia Goldman – 18 min | 2023 | Russia | Ani
The delay by Mattia Napoli – 15 min | 2022 | Spa Ita Fic
Rustling by Tom Furniss – 10 min | 2022 | New Zealand | Fic

→ 11 AUGUST 2023 //

Blocco G / 67 min
Serpiente en Occidente by Yessica Hurtado – 25 min | 2023 | Spain | Doc
Soluzione fisiologica by Luca Maria Piccolo – 15 min | 2023  | Spa Ita Fic
Elgotra by Younes Ben Hayria – 27 min | 2023 | Tunisie | Feature

Blocco H / 57 min
Le Soldat by Loic Guilpain – 2 min | 2022 | France | Fic
The Father, The Son and The Rav Kalmenson by Dayan D. Oualid – 15 min | 2023 | France | Fic
Stati d’infanzia by Arianna Massimi – 25 min | 2022 | Italy | Doc
Recomaterna by Giuseppe Sangiorgi – 10 min | 2023 | Spa Ita Fic

→ 12 AUGUST 2023 //

Blocco I / 80 min
Erreconzero by Andrea Ferrante – 70 min | 2022 | Italy | Feature

Blocco J / 59 min
La mangue by Philippe Kastelnik – 12 min | 2022 | France | Ani 
Mentre non c’eri by Maurizio Rigatti – 10 min | 2022 |Spa Ita Fic
Donde los niños no sueñan by Stefano Sbrulli – 20 min | 2022 | Italy | Doc
El soldado by Matteo Faccenda – 20 min | 2022 | Italy, Switzerland | Fic

Blocco K / 57 min
The Cabbage Miracle by Inna Evlannikova – 16 min | 2022 | Russia | Ani
Back to rock by Gor Yengoyan – 9 min | 2023 | Armenia | Ani

The silent echo by Suman Sen – 15 min | 2022 | India,France,Bangladesh,Nepal | Fic
King’s Garden by Iraj Mohammadi Razini – 7 min | 2022 | Iran | Ani
Woman as Image, Man as Bearer of the Look by Carlos Velandia – 7 min | 2022 | Colombia | Fic

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

(versione italiana)
07 AGOSTO
2023 – PISTICCI MARINA _ SAN BASILIO

07 agosto 

PISTICCI MARINA _ SAN BASILIO – LIDO FARELLA 

05:00 / 07:00 – CONCERTO ALL’ALBA – SEMPRE NUOVA È L’ALBA – Musica Visiva di Eufemia Mascolo / Sitar e Contrabbasso

Il progetto “Musica visiva – Paesaggi sonori” è una performance che si sviluppa in tempo reale a partire da frammenti e relitti sonori etnici ed immaginari. Improvvisazione e “Musica visiva” prova a guardare attraverso il suono, alla ricerca di un possibile equilibrio tra mondi, vissuti ed esperienze sonore non sempre conciliabili tra loro, almeno apparentemente.

Biografia
Contrabbassista e Performer, Eufemia Mascolo ha iniziato lo studio del contrabbasso con il M° Ermanno Calzolari, ha frequentato seminari di perfezionamento con lo stesso Maestro. Si diploma presso il Conservatorio di musica “E. R. Duni” di Matera con il M° Defilippis. Da anni si occupa di musica popolare del sud Italia nel cui ambito ha partecipato a due progetti discografici con i gruppi musicali Uaragnaun (1995/6) e Rosa Paeda (1997/8) con cui ha tenuto, in varie città italiane ed europee (Germania, Francia, Svizzera, Slovenja), concerti in numerose rassegne e Festival importanti del settore. Ha collaborato con il Teatro Kismet di Bari come musicista di scena per lo spettacolo di Ecuba e i suoi figli con la regia di Teresa Ludovico. Ha partecipato a seminari con il Teatro dei Sassi di Matera come musicista/attrice. Ha partecipato alla realizzazione e alla rappresentazione, nell’ambito di rassegne teatrali, di uno spettacolo di teatro/musica insieme all’attore Roberto Corradino e al percussionista Pino Basile. Ha un suo progetto sperimentale “Musica Visiva”, performer per la capacità di interagire con le altre discipline artistiche, quali le arti-visive-circensi- poesie- film muto-teatro. Tiene laboratori di costruzione di strumenti musicali, di canto e danza della cultura popolare dell’Alta Murgia, nelle scuole elementari e superiori. Continua a confrontarsi con musicisti di ogni genere con continuo spirito di ricerca e dialogo.

|||||||||||||||||||||||||||

09 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

09 agosto 

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30/ 19:00 – Talk – Carmelo Romano / BookToker

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
20:30 / 21:00 – Talk – Libri e TikTok con Carmelo Romano. Conduce Filippo Solibello

Biografia
Carmelo Maria Romano, 26 anni, è nato a Messina ed è laureato in Valorizzazione dei Beni Culturali, Didattica dell’Arte e Mediazione Culturale. Silenzioso e prematuro lettore, vive la sua vita in simbiosi con i libri e nell’estate del 2020 apre il suo profilo TikTok. Con la sua “Timida Libreria del Riccio” dà voce alla sua passione per la lettura creando contenuti ironici e creativi. Il suo profilo oggi è seguito da una community molto attiva di oltre 180k persone, specialmente giovani lettori, che con assiduità accompagna il suo percorso. Collabora con le principali case editrici italiane ed internazionali ed è stato rappresentante del primo BookClub ufficiale di TikTok durante la XXXV edizione del Salone del Libro di Torino.

 

09 agosto 

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
19:00 / 21:00 
– Lab“Trait d’union” Scrittura creativa e improvvisazione teatrale a cura di Laura Marziali

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:00 / 21:30 – Talk
 – “Diritto all’oblio”-  Tutela dei pazienti oncologici. Con Laura Marziali (attivista oncologica), Luca Braia e Gerardina Sileo (Consiglieri Regionali – Basilicata, tra i primi firmatari della proposta di legge lucana)

“Trait d’union” è un laboratorio che, attraverso le tecniche dell’improvvisazione teatrale, offre un’occasione di incontro, scambio, immaginazione, creatività, divertimento, conoscenza personale e collettiva affinché il gruppo di lavoro possa trovare il proprio linguaggio comune. Verranno svolti esercizi e giochi basici di improvvisazione teatrale con la finalità di connettere le persone, farle interagire in un contesto di libertà e in assenza di giudizio. Inoltre, la conoscenza di tecniche di improvvisazione è funzionale sia per aumentare le soft skills sia per sviluppare competenze trasversali in ambito attoriale.

Biografia
Laura Marziali è attivista in ambito oncologico, disabilità invisibili e diritti. Dal 2019 è Presidente di “C’è Tempo OdV”, Organizzazione di Volontariato che opera in ambito oncologico. A Giugno 2023 interviene alla Camera dei Deputati per raccontare l’importanza di una legge per il diritto all’oblio oncologico, raccontando le discriminazioni vissute da lei e da circa un milione di persone in Italia. A maggio 2023 partecipa alla trasmissione “Cartabianca” su Rai3 dove racconta la necessità di far valere in Italia il principio di parità sociale ed uguaglianza sancito dall’art. 3 della Costituzione, sempre in riferimento alle persone che sono guarite da una patologia oncologica. Tra il 2022 e il 2023 interviene in diversi panel impegnandosi nella lotta al riconoscimento del diritto all’oblio oncologico in Italia. È performer teatrale, formatrice teatrale, e team builder. È laureata in Giurisprudenza a La Sapienza di Roma, laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche all’Università Carlo Bo di Urbino, diplomata in Tecniche di Improvvisazione Teatrale presso Vicolo Cechov, Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale e Teatro e, dal 2021, ha conseguito la qualifica di Operatrice in Oncologia presso UNIVPM, Università Politecnica delle Marche. Da Ottobre 2019 è in tournée in tutta Italia con “C’è Tempo Tour”, un evento che accosta il teatro alla medicina costituito da una performance teatrale che racconta la sua personale esperienza con il cancro e la necessità di riconoscimento di tutele e diritti per persone malate e da una conferenza divulgativa con professioniste/i in ambito oncologico. Nei suoi lavori utilizza l’improvvisazione teatrale e il mezzo artistico in genere per esplorare le dinamiche umane, quelle della società e per sensibilizzare in diversi ambiti.

 

→ 09 agosto → 10 agosto → 11 agosto → 12 agosto → 13 agosto

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30 – Podcast Live – #Pennaecalamaio #UvaPuttanella #BasilicataTerradiCinemaGreen #IntelligenzaArtificiale  #AI #MondoVisioni – “Volevo solo una cineperiferia” con Mauro Acito e Dario Colacicco. Un racconto spontaneo e ironico da quelli di “Volevo solo aprire un museo”.

“Volevo solo aprire un museo” nasce per raccontare le difficoltà che si nascondono dietro un progetto imprenditoriale culturale: lentezze, incomprensioni, problemi e lunghi silenzi sono affrontati con ironia e leggerezza dal gruppo di (ex) under 30 che è riuscito, dopo anni, ad aprire il TAM Tower Art Museum. Partendo da un vlog su youtube e una pagina instagram, poi evolutosi nel podcast “Volevo solo aprire un podcast”, il format ha permesso di incontrare realtà e personaggi che quotidianamente provano a fare cultura, in modo da mettere in relazioni sfortune e aneddoti.

 

09 agosto 

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
23:00 / 00:00 –
Lectio Magistralis
di Vincenzo Schettini – La Fisica (e il Cinema) che ci piace

Biografia
Vincenzo Schettini è un fisico, un musicista, un prof influencer. Agli inizi del 2000 si diploma in violino e didattica della musica per poi laurearsi in fisica. Le due anime, quella artistica e quella scientifica, si sono fuse sotto l’idea di trasformare la fisica da pura nozione a vero e proprio intrattenimento, imitando lo stesso effetto che ha la musica sul palcoscenico: da anni dirige un affermato gruppo gospel chiamato Wanted Chorus e insegna fisica nelle scuole superiori, divulgandola contemporaneamente online sotto lo pseudonimo de La Fisica Che Ci Piace. Attraverso i canali Youtube, TikTok, Instagram, Spotify e Facebook, che superano a oggi un milione e mezzo di follower, rende la sua materia accessibile a tutti arricchendo le lezioni con un tocco personale e accattivante. Il suo video più seguito è stato visualizzato da sette milioni di persone e svela la fisica semplice che si sperimenta quando una persona salta in un treno in corsa e cade nello stesso punto: centinaia di migliaia di like solo per questo contenuto dimostrano come la gente sta trovando nella scienza ben spiegata un nuovo modo di vivere ed usare i social. Collabora con il programma di formazione per docenti italiani (Italian Teacher Programme) al CERN.

|||||||||||||||||||||||||||

10 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

10 agosto

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:00 – Masterclass – We, Women and World con Ivana Lotito e Tatiana Poliektova

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:00 / 21:30 
– Lectio Magistralis di Ivana Lotito. Conduce Fabio Morici.

Biografia
Attrice di origine pugliese Ivana Lotito si forma artisticamente a Roma frequentando varie scuole e seminari di recitazione, dizione e danza. Debutta a teatro nel 2005 dove interpreta molti ruoli tra cui quello di Desdemona nell’“Otello” diretto da Giancarlo Sepe (2007) e Jessica ne “Il Mercante di Venezia” con Giorgio Albertazzi per la regia di Giancarlo Marinelli (2014). Solo due anni dopo inizia un percorso che la porterà a recitare in numerose fiction televisive di successo tra cui “Terra ribelle”, “Il restauratore”, “Ultimo”, “Squadra antimafia” fino a raggiungere la notorietà nel ruolo di Azzurra in “Gomorra – la serie” di cui è tra i protagonisti  dalla seconda stagione (2015). Partecipa inoltre a “Immaturi la serie” e al film tv “Emanuela Loi” dedicato all’agente della scorta di Paolo Borsellino, e nel 2017 entra nel cast della terza stagione della serie Rai “Tutto può succedere”. Parallelamente alla televisione debutta anche al cinema come protagonista del film  “Hotel Meina” di Carlo Lizzani, il film che racconta la prima strage di ebrei operata dai nazisti in Italia nel 1943, presentato fuori concorso al Festival di Venezia del 2007. Il suo percorso cinematografico prosegue con il film “Cado dalle nubi” (2009) in cui affianca Checco Zalone nel ruolo di Angela, la partecipazione al film internazionale “Letters to Juliet” di Gary Winick, e nel 2016 torna a Venezia insieme ai protagonisti del film “Il più grande sogno”  di Michele Vannucci presentato nella sezione Orizzonti del Festival. Successivamente è nel cast delle commedie dirette da Marco Ponti “Io che amo solo te” e “La cena di Natale” (2015 – 2016) e del film “Il grande spirito” per la regia di Sergio Rubini dove è la protagonista femminile accanto allo stesso Rubini e a Rocco Papaleo (2017). Nel 2019 è la protagonista dell’opera prima del già affermato documentarista  Marcello Sannino, “Rosa Pietra Stella” presentato nel 2020 nella Selezione Ufficiale sia al Festival di Rotterdam che al Giffoni Film Festival. Nel 2020 lavora nella serie Rai “Passeggeri notturni” e nella monumentale serie Sky “Romulus”.  Nel 2023 lavora nella serie “Briganti” e “Sei Donne” rispettivamente per Netfilx e Rai 1.

 

10 agosto

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:30 / 22:30 – Live Show – Angelo Calculli presenta  Da 100 a 10. Un viaggio nella musica in Rolls-Royce”, con Alessio “Pinuccio” Giannone e live performance di Nahaze e Cali. Conduce Filippo Solibello

 

10 agosto

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
22:30 / 00:00 – Lectio Magistralis di Franco Arminio – Rocco Scotellaro Superstar

Biografia
Franco Arminio è nato e vive a Bisaccia, in Irpinia d’Oriente. Poeta e scrittore, da molti anni narra disagi e meraviglie dell’Italia più trascurata, descrivendo con estrema realtà la situazione soprattutto del Mezzogiorno d’Italia. È ispiratore e punto di riferimento di molte azioni contro lo spopolamento, animatore di battaglie civili, collabora con diverse testate locali e nazionali. Ha ideato e porta avanti la Casa della paesologia a Bisaccia e il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano. Negli ultimi anni ha pubblicato molti libri, con notevole successo di critica e crescente apprezzamento dei lettori. Tra gli ultimi: “Vento forte tra Lacedonia e Candela” (2008, Premio Stephen Dedalus per la sezione Altre scritture); “Nevica e ho le prove. Cronache dal paese della cicuta” (2009); “Cartoline dai morti” (2010); “Terracarne” (2011); “Geografia commossa dell’Italia interna” (2013). Ha pubblicato numerose raccolte di versi, tra cui “Le vacche erano vacche e gli uomini farfalle” (2011); “Stato in luogo” (2012); “Cedi la strada agli alberi. Poesie d’amore e di terra” (2017, premio Brancati 2018); “Resteranno i canti” (2018); “L’infinito senza farci caso” (2019); “La cura dello sguardo” (2020); “Lettera a chi non c’era – parole dalle terre mosse” (2021).

|||||||||||||||||||||||||||

11 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

11 agosto

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:00 / 18:00 – Matera – Gerusalemme / Analogie tra Cinema e Architettura. Presentazione progetto con Domenico Bennardi (Sindaco di Matera), Domenico Albano (Sindaco di Pisticci), Angelo Mellone (Lucana Film Commission)

 

11 agosto

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – We, Women and World con Michela Andreozzi, Anna Akulevich, Sreemoyee Singh

 

11 agosto

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
19:15 / 20:00 – Talk/Live performance – I Parchi lucani narrati con testi e acquerelli a cura di Raffaele Pentasuglia.
Talk
conAntonio Nicoletti (APT Basilicata),Cosimo Latronico (Assessore Regionale Ambiente). Modera Fabio Vito Lacertosa.
 Live performance di Federico Ferrandina.
20.30 / 21.00 –Talk –
Presentazione della candidatura di Bernalda – Metaponto a Capitale Italiana della Cultura 2026, in rete con tutte le cittadine della costa jonica. Incontro con i sindaci della città di Bernalda, Pisticci, Scanzano, Policoro, Nova Siri e Rotondella. Conduce Filippo Solibello

 

11 agosto 

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
00:30 / 01:30 –Lectio Magistralis – Cinema. Memorie e Utopie di Amos Gitai. Conduce Anton Giulio Mancino

Biografia
Amos Gitai, regista cinematografico israeliano, nato a Haifa nel 1950. Autore  inquieto, apolide per necessità e per vocazione, ha fatto del suo cinema uno strumento politico efficace e profondo di conoscenza e di pensiero. Il suo sguardo si è sempre situato su quel confine fertile tra documentario e finzione, focalizzandosi sulla complessità del quadro mediorientale di cui ha indagato le radici umane, culturali, filosofiche ed economiche. La valenza politica dei suoi piani-sequenza, delle dissolvenze in nero e il métissage costante fra le arti hanno fatto del suo lavoro una necessità fondata sulla ricerca etica tra identità e utopia. Di origini ucraine e russe, suo padre fu uno degli architetti del Bauhaus; sua madre, insegnante di teologia ebraica e studiosa di psicoanalisi, era nata in Palestina.
Dopo gli studi da architetto, nel 1973 Gitai comincia a girare i primi film in super 8; nell’ottobre dello stesso anno scoppia la guerra dello Yom Kippur e si arruola come volontario in un corpo di soccorso. L’esperienza devastante della guerra è per l’autore determinante nella scelta del cinema come mezzo espressivo privilegiato. A partire dal 1977 realizza documentari per la tv israeliana: due suoi lavori, “Political Myths” e “House”, vengono censurati mentre “Field Diary”, girato in Libano, suscita molte polemiche. I suoi film iniziarono a circolare in vari festival, contribuendo a conferire al regista notorietà internazionale. A causa delle difficoltà che il suo lavoro, caratterizzato da uno spirito fortemente indipendente, incontrava in Israele, si trasferisce a Parigi e continua il suo lavoro di documentarista. Presentato al Festival di Cannes del 1986, vincitore al Festival di Torino nel 1987, “Esther“ (1985) è stato il suo primo lungometraggio di finzione che, insieme a “Golem – Lo spirito dell’esilio “ (1992) e a “Berlin-Jerusalem” (1989) costituiscono una trilogia dedicata ai temi dell’esilio, dell’emigrazione e della diaspora ebraica.
Dopo il suo ritorno in Israele, nel 1993, ha realizzato più di una decina di film tra lungometraggi e documentari, tra i quali “Dans la vallée du Wupper”, su un episodio di grave antisemitismo in Germania; “Nel nome del Duce” (1994), girato in Italia opera che, insieme alla precedente, costituisce un dittico allarmante sul ritorno dei ‘fascismi’ in Europa. Con “L’inventario” (1995), “Giorno per giorno – Yom Yom” (1998) e “Kadosh” (1999) realizza una trilogia sullo stato dei luoghi del suo Paese attraverso il ritratto delle principali città Israeliane. Nel 2002 collaborato al film collettivo “11 Settembre 2001” con un episodio caratterizzato da un unico lungo piano-sequenza. Nel 2000 firma la regia del film di guerra “Kippur” e l’anno successivo dirige “Eden” presentato alla 58ma Mostra del Cinema di Venezia. Nello stesso anno realizza la pellicola “Verso Oriente – Kedma” che denuncia l’assurdità della guerra. “Terra Promessa” (2004) partecipa in concorso a Venezia e nel 2005 gira “Free Zone” interpretato da Natalie Portman e Hiam Abbas e premiato al Festival di Cannes.
Firma la regia inoltre di “Disimpegno” (2007), “La Guerre des fils de lumière contre les fils” (2009),   Rabin, the Last Day” ( 2015), Laila in Haifa” (2020).

|||||||||||||||||||||||||||

12 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

12 agosto 

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – Cinema e Bellezza
 di Moshen Makhmalbaf

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
22:00 / 23:00 Proiezione Extra Film – Talking with Rivers di Moshen Makhmalbaf
23:00 / 00:00Lectio Magistralis di Moshen Makhmalbaf 

Biografia 
Mohsen Makhmalbaf  (TEHERAN – Iran – 29/05/1957) è uno dei principali esponenti del Nuovo cinema iraniano. Nato in uno dei quartieri più poveri di Teheran, a 15 anni si unisce alla milizia rivoluzionaria contro il regime dello Scià e a soli 17 anni finisce in prigione per un assalto ad una stazione di polizia. Scarcerato nel 1979, nei primi anni ’80 oltre al romanzo “Il giardino di cristallo” scrive  racconti, testi teatrali e fonda il “Centro di propaganda per la diffusione del pensiero e dell’arte islamica”. Nel 1982 esordisce dietro la macchina da presa con il film “Nassouh le repentant”. Nel 1985, con il suo quarto film, “Boycott”, arriva la notorietà. Seguono, tra gli altri, “L’ambulante” (1987), “Il ciclista” (1987), “Salaam Cinema” (1995),  e “Pane e fiore” (1995, Menzione speciale al Festival di Locarno) che gli ha aperto le porte delle platee internazionali. Nel 1996 fonda la casa di produzione Makhmalbaf Film House, grazie alla quale, oltre ai propri, finanzia i film di altri giovani registi iraniani tra cui i tre figli: Hana, Maysam e Samira. Nel 1998 è a Venezia con “Il silenzio” (1998, Medaglia d’oro della Presidenza del Senato, Premio CinemAvvenire e Menzione speciale del Premio Sergio Trasatti alla 55° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia), un film sul valore universale della musica e, nel 2001, al Festival di Cannes con “Viaggio a Kandahar” (2001, Premio della Giuria Ecumenica al Festival di Cannes), coraggiosa opera di denuncia sulla situazione della donna in Afghanistan, considerata dal Time una dei cento miglior film di tutti i tempi.  La sua  carriera prosegue con successo con, tra gli altri, “Sesso e filosofia” (2005), i documentari “The gardner” (2012) e “The president” (2014), “Marghe e sua madre” realizzato in occasione di Matera – Capitale Europea della Cultura 2019 e “Talking with Rivers” del 2023 in programma alla 24a edizione del Lucania Film Festival. Ha vinto più di 50 premi ed è stato membro della giuria in 15 tra i più importanti festival internazionali di cinema, tra cui, nel 2006, alla 63° Mostra del Cinema di Venezia, per l’assegnazione del premio Opera Prima “Luigi De Laurentiis”. Esiliato dall’Iran, al momento vive a Londra. 

 

12 agosto 

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
20:30/ 21:30 – Talk – L’Intelligenza artificiale e Cinema con Pasquale Viscanti e Giacinto Fiore, co.founder AI WEEK,  Alessandro Loprieno founder We Short. Conduce Pegah Moshir Pour

|||||||||||||||||||||||||||

13 AGOSTO 2023 – PISTICCI CENTRO

13 agosto 

SALA GRANDE /  Palazzo Giannantonio
21:00 / 21:30 – Lectio Magistralis di Michela Andreozzi. Conduce Fabio Morici

Biografia
Michela Andreozzi nasce a Roma. Attrice, regista e sceneggiatrice, dopo aver lavorato per anni in diverse redazioni di varietà come “Domenica In” (1988-1990) e “Non è la RAI” (1991-1995), forma con Francesca Zanni il due comico “Gretel & Gretel”, esordendo nell’ottobre del 1996. Lavora in programmi come “Zelig – Facciamo cabaret”, “Crazy Camera”, “Telerentola” e il quiz sul gossip “Bigodini”. Nel 2000, è sceneggiatrice del telefilm “Via Zanardi 33”. Nel 2005, entra nel cast del serial poliziesco “La squadra” dove rimane fino al 2007. Nello stesso anno interpreta la sarcastica Carlotta La Torre nel telefilm di successo “7 vite”. Lavora in alcuni episodi di “Don Matteo” (2008), nella soap opera “Un posto al sole” e nel film tv “Un amore di strega” (2009). Nel cinema lavora nel film “Basilicata Coast To Coast” (2010) diretta da Rocco Papaleo e nel 2014 è nel cast di “Pane e Burlesque”, diretta da Manuela Tempesta.
Sempre nel 2014 ottiene delle parti in “Ti sposo ma non troppo” di Gabriele Pignotta e nel film di Paolo Genovese “Tutta colpa di Freud”. Dopo il ruolo in “Torno indietro e cambio vita” di Carlo Vanzina nel 2015, la rivediamo nuovamente in “Nove lune e mezza” nel 2017, film di cui è anche regista. Il 2018 è un anno molto prolifico per l’attrice, che oltre alla serie televisiva “Romolo+Giuly”, la vede impegnata nel film di Gianfranco Lazotti “La notte è piccola per noi – Director’s cut” e in “Se son rose” di Leonardo Pieraccioni. Nel 2019 dirige Ambra Angiolini, Serena Rossi, Ilenia Pastorelli e Silvia D’Amico nella commedia “Brave ragazze”, mentre nel 2021 è dietro la macchina da presa per il progetto “Genitori vs Influencer”, con Fabio Volo e Giulia De Lellis. È anche autrice di testi per radio e teatro come “Cuore aperto” con Max Tortora, “Perché non rimani a colazione?” e “Dov’è finita Cenerentola?”. Sempre in radio conduce con Federica Gentile il programma “Brave ragazze” in onda su Radio 2.

 

13 agosto 

SALA PICCOLA Palazzo Giannantonio
18:30 / 19:30 – Cinema Bendato – Cinema ad Alta Voce – Next Floor di Denis Villeneuve / 22nd of April di Cesare Maglione.
Manola Rotunno (voce narrante), Fabio Pappacena (voce narrante) Gabriele D’Angella (fisarmonica e rumori), Roberto Di Biase (tromba) in partnership con l’Unione italiana dei Ciechi e Ipovedenti – Matera

 

13 agosto 

SALA PICCOLA Palazzo Giannantonio
19:30 / 20:00 – Presentazione della sezione Short For Capital – Capitali Europee della Cultura

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

09 AUGUST 2023 – PISTICCI CENTRO
(english version)

09 august 

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
18:30/ 19:00 – Talk – Carmelo Romano / BookToker

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
20:30 / 21:00 – Talk – Book and  TikTok with Carmelo Romano. Host Filippo Solibello

Biography
Carmelo Maria Romano, 26 years old, was born in Messina and holds a degree in Cultural Heritage Enhancement, Art Education, and Cultural Mediation. A quiet and premature reader, he lives his life in symbiosis with books, and in the summer of 2020, he opened his TikTok profile. With his “Timida Libreria del Riccio” (Timid Hedgehog’s Library), he gives voice to his passion for reading by creating ironic and creative content. His profile is now followed by a very active community of over 180k people, especially young readers, who follow his journey with diligence. He collaborates with the main Italian and international publishing houses and was a representative of the first official TikTok BookClub during the 35th edition of the Turin Book Fair.

 

09 august 

SPAZIO BIX / Largo Nino Bixio – Piccolissima
19:00 / 21:00 – Lab – Theatre lab by Laura Marziali

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:00/ 21:30- Talk – 
Oncology patients’ rights. With Laura Marziali (oncology activist), Luca Braia and Gerardina Sileo (regional MPs)

“Trait d’union” is a workshop that, through the techniques of improvisational theater, offers an opportunity for meeting, exchange, imagination, creativity, fun, personal and collective knowledge so that the work group can find its own common language. Basic exercises and games of improvisational theater will be carried out with the aim of connecting people, making them interact in a context of freedom and without judgment. In addition, knowledge of improvisational techniques is functional both for increasing soft skills and for developing transversal skills in the theatrical field.

Biography
Laura Marziali is an activist in the field of oncology, invisible disabilities, and rights. Since 2019, she has been the President of “C’è Tempo OdV,” a volunteer organization that operates in the field of oncology. In June 2023, she will speak at the Chamber of Deputies to discuss the importance of a law for the right to oncological oblivion, recounting the discrimination experienced by her and about one million people in Italy. In May 2023, she participated in the program “Cartabianca” on Rai3, where she talked about the need to enforce the principle of social parity and equality enshrined in Article 3 of the Constitution in Italy, also in reference to people who have recovered from an oncological condition. Between 2022 and 2023, she participated in various panels, working to recognize the right to oncological oblivion in Italy. She is a theatrical performer, theatrical trainer, and team builder. She holds a degree in Law from La Sapienza University of Rome, a degree in Psychological Sciences and Techniques from the University of Urbino Carlo Bo, a diploma in Improvisational Theater Techniques from Vicolo Cechov, National School of Improvisational Theater and Theater, and, since 2021, she has obtained the qualification of Oncology Operator at UNIVPM, Polytechnic University of Marche. Since October 2019, she has been on tour throughout Italy with “C’è Tempo Tour,” an event that combines theater and medicine, consisting of a theatrical performance that tells her personal experience with cancer and the need for recognition of protections and rights for sick people, and a popular conference with professionals in the oncological field. In her work, she uses improvisational theater and artistic means in general to explore human dynamics, those of society, and to raise awareness in different areas.

 

→ 09 august → 10 august → 11 august → 12 august → 13 august

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
18:30 / 20:30 – Podcast Live – #Pennaecalamaio #UvaPuttanella #BasilicataTerradiCinemaGreen #IntelligenzaArtificiale  #AI #MondoVisioni – “Volevo solo una cineperiferia” With Mauro Acito and Dario Colacicco. 

 

09 august 

SALA GRANDE / Piazza Umberto I

23:00 / 00:00 – Lectio Magistralis by Vincenzo Schettini – La Fisica (e il Cinema) che ci piace

Biography
Vincenzo Schettini is a physicist, musician, and influential professor. In the early 2000s, he graduated in violin and music education and then in physics. The two souls, the artistic and the scientific, have merged under the idea of transforming physics from a pure notion to actual entertainment, imitating the same effect that music has on stage: for years he has directed a successful gospel group called Wanted Chorus and teaches physics in high schools, simultaneously disseminating it online under the pseudonym La Fisica Che Ci Piace (The Physics We Like). Through channels such as Youtube, TikTok, Instagram, Spotify, and Facebook, which currently have over 1.5 million followers, he makes his subject accessible to everyone by enriching his lessons with a personal and engaging touch. His most popular video has been viewed by seven million people and reveals the simple physics experienced when a person jumps onto a moving train and falls in the same spot. Hundreds of thousands of likes for this content alone demonstrate how people are finding a new way to live and use social media through well-explained science. He collaborates with the Italian Teacher Programme at CERN, a training program for Italian teachers.

|||||||||||||||||||||||||||

10 AUGUST 2023 – PISTICCI CENTRO

10 august

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:00 – Masterclass – We, Women and World with Ivana Lotito e Tatiana Poliektova

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:00 / 21:30 – Lectio Magistralis by Ivana Lotito. Host Fabio Morici

Biography
Actress of Apulian origin Ivana Lotito trained artistically in Rome by attending various schools and seminars in acting, diction and dance. She made her theater debut in 2005 where she played many roles including that of Desdemona in “Othello” directed by Giancarlo Sepe (2007) and Jessica in “The Merchant of Venice” with Giorgio Albertazzi directed by Giancarlo Marinelli (2014). Only two years later she begins a journey that will lead her to star in numerous successful television dramas including “Terra ribelle”, “Il restorere”, “Ultimo”, “Squadra antimafia” until she achieves notoriety in the role of Azzurra in “Gomorra – the series” of which he has been one of the protagonists since the second season (2015). He also participates in “Immaturi la serie” and in the TV film “Emanuela Loi” dedicated to Paolo Borsellino’s escort agent, and in 2017 he joined the cast of the third season of the Rai series “Tutto può succedere”. Parallel to television, he also made his film debut as the protagonist of the film “Hotel Meina” by Carlo Lizzani, the film that tells the story of the first massacre of Jews carried out by the Nazis in Italy in 1943, presented out of competition at the 2007 Venice Film Festival. continues with the film “Cado dalle nubi” (2009) in which he joins Checco Zalone in the role of Angela, the participation in the international film “Letters to Juliet” by Gary Winick, and in 2016 he returns to Venice together with the protagonists of the film “Il più big dream” by Michele Vannucci presented in the Horizons section of the Festival. Subsequently she is in the cast of the comedies directed by Marco Ponti “Io che amo solo te” and “La cena di Natale” (2015 – 2016) and of the film “The great spirit” directed by Sergio Rubini where she is the female protagonist alongside the Rubini himself and Rocco Papaleo (2017). In 2019 she is the protagonist of the first work of the already established documentarian Marcello Sannino, “Rosa Pietra Stella” presented in 2020 in the Official Selection both at the Rotterdam Film Festival and at the Giffoni Film Festival. In 2020 he worked in the Rai series “Passeggeri notte” and in the monumental Sky series “Romulus”. In 2023 he worked in the series “Briganti” and “Sei Donne” respectively for Netfilx and Rai 1.

 

10 august

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
21:30 / 22:30 – Live Show – Angelo Calculli presents  Da 100 a 10. Un viaggio nella musica in Rolls-Royce”, with Alessio “Pinuccio” Giannone. Live performance by  Nahaze and CaliHost Filippo Solibello

 

10 august

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
22:30 / 00:00 – Lectio Magistralis by Franco Arminio – Rocco Scotellaro Superstar

Biography
Franco Arminio was born in Bisaccia, Eastern Irpinia (South Italy), where he also lives. As a poet and writer, he has been telling hardships and wonders of the most neglected Italian areas for many years, in particular by depicting the Mezzogiorno question very realistically. He is the leading force and source of advice of many battles against depopulation, promotes civil struggle and works with several local and national newspapers. He is the mastermind behind and carries on both the project “Casa della paesologia” (House of the Study of the Landscape), in Bisaccia, and the festival “La luna e i calanchi” (The Moon and the Ravines), in Aliano. In the last few years he has published many books, receiving significant critical and audience acclaim. The most recent ones include: “Vento forte tra Lacedonia e Candela” (High Wind between Lacedonia and Candela, 2008, Stephen Dedalus Prize Winner for Other Scriptures); “Nevica e ho le prove. Cronache dal paese della cicuta” (Snowing and I Have Proof. Chronicles from the Hemlock Country, 2009); “Cartoline dai morti” (Postcards from the Dead, 2010); “Terracarne” (Fleshland, 2011); “Geografia commossa dell’Italia interna” (Emotional Geography of Italy’s Inland, 2013). He has published several collections of poems including “Le vacche erano vacche e gli uomini farfalle” (Cows Were Cows and Men Were Butterflies, 2011); “Stato in luogo” (Staying at a Place, 2012); “Cedi la strada agli alberi. Poesie d’amore e di terra” (Give Way to Trees. Love and Landscape Poems, 2017, Brancati Prize Winner, 2018); “Resteranno i canti” (Songs Will Remain, 2018); “L’infinito senza farci caso” (Infinity without Giving It Another Thought, 2019); “La cura dello sguardo” (Eyes Care, 2020); “Lettera a chi non c’era – parole dalle terre mosse” (Letter to Those Who Were Absent: Words from the Moving Lands, 2021).

|||||||||||||||||||||||||||

11 AUGUST 2023 – PISTICCI CENTRO

11 august

CORTILE / Palazzo Giannantonio
17:00/ 18:00 – Matera – Jerusalem project. Talk with major of Matera, Domenico Bennardi, and Pisticci, Domenico Albano with the president of Lucana Film Commission, Angelo Mellone 

 

11 august

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – We, Women and World with Michela Andreozzi, Anna Akulevich, Sreemoyee Singh

 

11 august

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
19:15 / 20:00 – Talk/Live performance – The Lucania Parks by Raffaele Pentasuglia.
Talk wtih Antonio Nicoletti , APT Basilicata, Cosimo Latronico, Regional Minister for the Environment. Host  Fabio Vito Lacertosa.  Music Live performance by Federico Ferrandina
20.30 / 21.00 – Talk – Italian capital of culture 2026 project – Talk with the major of town network of Bernalda, Pisticci, Scanzano, Policoro, Nova Siri, Rotondella. Host Filippo Solibello

 

11 agosto 

SALA PICCOLA / Palazzo Giannantonio
00:30 / 01:30 – Lectio Magistralis – Cinema. Memories and Utopie by Amos Gitai

Biography
Israeli film director, born in Haifa in 1950. A restless author, stateless by necessity and by vocation, he has made his cinema an effective and profound political instrument of knowledge and thought. His gaze has always been located on that fertile border between documentary and fiction, focusing on the complexity of the Middle Eastern framework whose human, cultural, philosophical and economic roots he has investigated. The political value of his long shots, fades into black and the constant métissage between the arts have made his work a necessity based on the ethical research between identity and utopia. Of Ukrainian and Russian descent, his father was one of the architects of the Bauhaus; his mother, a teacher of Jewish theology and a scholar of psychoanalysis, was born in Palestine. After studying as an architect, in 1973 Gitai began shooting his first films in super 8; in October of the same year the Yom Kippur war broke out and he enlisted as a volunteer in a relief corps. The devastating experience of war is decisive for the author in choosing cinema as a privileged means of expression. From 1977 he made documentaries for Israeli TV: two of his works, “Political Myths” and “House”, were censored while “Field Diary”, shot in Lebanon, aroused much controversy. His films began to circulate in various festivals, helping to give the director international fame. Due to the difficulties that his work, characterized by a strongly independent spirit, encountered in Israel, he moved to Paris and continued his work as a documentary filmmaker. Presented at the Cannes Film Festival in 1986, winner at the Turin Film Festival in 1987, “Esther” (1985) was his first fiction feature film which, together with “Golem – The Spirit of Exile” (1992) and “Berlin- Jerusalem” (1989) constitute a trilogy dedicated to the themes of exile, emigration and the Jewish diaspora. After his return to Israel in 1993, he made more than a dozen feature films and documentaries, including “Dans la vallée du Wupper”, on an episode of serious anti-Semitism in Germany; “In the name of the Duce” (1994), filmed in Italy, a work which, together with the previous one, constitutes an alarming diptych on the return of ‘fascism’ in Europe. With “The inventory” (1995), “Day by day – Yom Yom” (1998) and “Kadosh” (1999) he created a trilogy on the state of places in his country through the portrait of the main Israeli cities. In 2002 he collaborated on the collective film “September 11, 2001” with an episode characterized by a single long shot-sequence. In 2000 he directed the war film “Kippur” and the following year he directed “Eden” presented at the 58th Venice Film Festival. In the same year he made the film “Verso Oriente – Kedma” which denounces the absurdity of war. “Terra Promessa” (2004) participates in competition in Venice and in 2005 he shoots “Free Zone” starring Natalie Portman and Hiam Abbas and awarded at the Cannes Film Festival. He also directed “Disengagement” (2007), “La Guerre des fils de lumière contre les fils” (2009), “Rabin, the Last Day” (2015), “Laila in Haifa” (2020).

|||||||||||||||||||||||||||

12 AUGUST 2023 – PISTICCI CENTRO

12 august

CORTILE / Palazzo Giannantonio
18:00 / 19:30 – Masterclass – Cinema and Beauty 
by Mohsen Makhmalbaf

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
22:00 / 23:00 – Screening  Extra Film –
Talking with Rivers by  Mohsen Makhmalbaf
23:00 / 00:00 – Lectio Magistralis 
by Mohsen Makhmalbaf. Host Antono Giulio Mancino

Biography
Mohsen Makhmalbaf (TEHERAN, Iran -29/05/1957) is among the main representatives of the new wave of the Iranian cinema. Born in one of the poorest areas of Teheran, when he was 15 he joined the revolutionary militia against the Shah’s regime and he was only 17 when he ended up in prison for attacking a police station. He was released in 1979. At the beginning of the ’80,  he wrote the novel “The crystal garden”, along with short stories and dramas, he also established the “Arts Centre of the Islamic Propaganda Organization”. In 1982 he made his debut behind the camera with the film “Nassouh le repentant”. In 1985 he rose to fame with his fourth film: “Boycott”, but it was with his following films, such as “The Peddler” (1987), “The Cyclist” (1989), “Hello Cinema” (1995) and “A Moment of Innocence” (1996)  that he gained international fame.  In 1996 he established the film production company “Makhmalbaf Film House” thanks to which he funded his own films together with those of other young Iranian directors among whom his three sons: Hana, Maysam and Samira.  In 1998 he was in Venice with “ The Silence” (1998, The President of the Italian Senate’s Gold Medal, “Cinema Avvenire” award and Sergio Trasatti Award – Special Mention, at the 55th annual Venice International film festival), a film about the universal value of music, and in 2001 he participated in Cannes Film Festival with “Kandhar” (2001, prize of the Ecumenical Jury at Cannes Film Festival), a brave condemnation of women’s condition in Afghanistan which the “Time” defined as one of the one hundred best films of all times.  His career continues successfully with, among others, “Sex and philosophy” (2005), the documentaries “The gardner” (2012) and “The president”, “Marghe e sua madre” made on the occasion of Matera – European Capital of Culture 2019 and “Talking with Rivers” in 2023 scheduled for the 24th edition of the Lucania Film Festival. The Iranian film director won more than 50 awards and he has been a jury member in 15 of the most important international film festivals; just to mention one, in 2006 he was in the commission for the awarding of  the Opera Prima “Luigi de Laurentiis” prize at the 63rd  annual Venice international film festival. He has been banned from Iran and currently resides in London.

 

12 august 

SALA GRANDE / Piazza Umberto I
20:30/ 21:30 – Talk – Artificial Intelligence and Cinema with Pasquale Viscanti and Giacinto Fiore, co.founder AI WEEK,  Alessandro Loprieno founder We Short. Host Pegah Moshir Pour

|||||||||||||||||||||||||||

13 AUGUST 2023 – PISTICCI CENTRO

13 august 

SALA GRANDE /  Palazzo Giannantonio
21:00/ 22:00– Lectio Magistralis by Michela Andreozzi. Host Fabio Morici

Biography
Michela Andreozzi was born in Rome. She is an actress, director, and screenwriter who, after working for years in various variety show productions such as “Domenica In” (1988-1990) and “Non è la RAI” (1991-1995), formed the comedy duo “Gretel & Gretel” with Francesca Zanni, making her debut in October 1996. She has worked on programs such as “Zelig – Facciamo Cabaret”, “Crazy Camera”, “Telerentola”, and the gossip quiz “Bigodini”. In 2000, she was a screenwriter for the TV series “Via Zanardi 33”. In 2005, she joined the cast of the police series “La squadra” where she remained until 2007. In the same year, she played the sarcastic Carlotta La Torre in the successful TV series “7 vite”. She worked in some episodes of “Don Matteo” (2008), the soap opera “Un posto al sole”, and the TV movie “Un amore di strega” (2009). In cinema, she worked on the film “Basilicata Coast to Coast” (2010) directed by Rocco Papaleo, and in 2014 she was in the cast of “Pane e Burlesque”, directed by Manuela Tempesta. Also in 2014, she obtained parts in “Ti sposo ma non troppo” by Gabriele Pignotta and in Paolo Genovese’s film “Tutta colpa di Freud”. After the role in Carlo Vanzina’s “Torno indietro e cambio vita” in 2015, we see her again in “Nove lune e mezza” in 2017, a film she also directed. 2018 was a very prolific year for the actress, who, in addition to the TV series “Romolo+Giuly”, was also involved in Gianfranco Lazotti’s film “La notte è piccola per noi – Director’s cut” and in “Se son rose” by Leonardo Pieraccioni. In 2019, she directed Ambra Angiolini, Serena Rossi, Ilenia Pastorelli, and Silvia D’Amico in the comedy “Brave ragazze”, while in 2021 she directed the project “Genitori vs Influencer”, starring Fabio Volo and Giulia De Lellis. She is also a writer of texts for radio and theater, such as “Cuore aperto” with Max Tortora, “Perché non rimani a colazione?” and “Dov’è finita Cenerentola?”. She also co-hosts the radio program “Brave ragazze” with Federica Gentile, which airs on Radio 2.

 

13 august 

SALA PICCOLA Palazzo Giannantonio
18:30/19:30 –  Blind Cinema – Next Floor by Denis Villeneuve di Denis Villeneuve / 22nd of April by Cesare Maglione.
Manola Rotunno (narrator voice), Fabio Pappacena (narrator voice) Gabriele D’Angella (accordion and noises), Roberto Di Biase (trumpet) in partnership with Italian Union of the Blind and Visually Impaired  of Italy – Matera

 

13 august 

SALA PICCOLA Palazzo Giannantonio
19:30 / 20:00 – Talk Short For Capital Section – European Capitals of Culture

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

PRESS

Cartella Stampa 2023
– Lucania Film Festival: Pisticci (MT) dal 9 al 13 agosto, con evento di pre apertura il 7, la 24esima edizione TuttoH24
– Lucania Film Festival: a Pisticci la vetrina del cinema internazionale Trm
– A Pisticci 9 agosto torna il LFF Ansa
– Lucania Film Festival 2023 RaiCultura
– Lucania Film Festival, al via dal 9 al 13 agosto Cinefilos
– Lucania Film Festival 2023: il programma completo, Amos Gitai e Rocco Papaleo tra gli ospiti Movieplayer
Ecco il ‘Lucania Film Festival’ 2023: ben 47 opere e una giuria tutta in rosa il Mattino
– Lucania Film Festival apertura in musica Tgr Basilicata
– Non solo film Tgr Basilicata
– Una legge per evitare discriminazioni Tgr Basilicata
– Gli intrecci tra Cinema e Fisica Tgr Basilicata
– La magna Grecia lucana lancia la sfida Tgr Basilicata
– A lezione dai grandi del cinema Tgr Basilicata
– Rocco Papaleo, dalla poesia di Scotellaro al suo passato Cinematographe
– Michela Andreozzi: dall’amore per Franca Valeri alla rivoluzione necessaria Cinematographe
– Rocco Papaleo intervista al regista e protagonista di Scordato Corriere dello Sport
– Split ands conquista la Giuria Tgr Basilicata

– Scarica la cartella stampa

– Catalogo

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Concept
L’immagine raffigura una giovane donna vestita di bianco sospesa in una dimensione astratta, pittorica e irreale, in cui il tempo, lo spazio e la materia non appartengono più a ciò che è noto, ma alla mutevole incertezza. Il soggetto, che sembra precipitare, saltare o essere sospeso, si muove aprendo mondi inaspettati.

The image portrays a young woman dressed in white suspended in an abstract, painterly, and unreal dimension where time, space, and matter no longer belong to what is known, but to mutable uncertainty. The subject, who appears to be falling, jumping, or suspended, moves by opening unexpected worlds.